È possibile convertire a elettrico un Suzuki Samurai del 1988?

Processo d'aggiornamento o modernizzazione di un veicolo esistente per renderlo più efficiente, affidabile o compatibile con le tecnologie moderne.
Rispondi
Mattia2
★ Principiante
Messaggi: 3
Iscritto il: 10/05/2023, 10:24

È possibile convertire a elettrico un Suzuki Samurai del 1988?

Messaggio da Mattia2 »

Ciao a tutti!
Premetto che non sono esperto e avevo delle domande sulla conversione da benzina a elettrico.

Sarei in procinto di acquistare un Suzuki samurai del 1988 che ovviamente non può circolare perchè inquina troppo.
Visto che non può circolare volevo far installare un motore elettrico.

Prima di comprarla però volevo sapere:
È possibile oppure è troppo vecchia (O altro) la macchina?
Se è possibile quanto mi costa? Cercando su intenret ho visto che c'è un incentivo di 3500 euro ma il prezzo sembra molto più alto (Dai 6000 ai 30000), La samurai ha un motore da 60 cavalli 15 serve un motore elettrico di 45Watt in teoria. Non so quanto possa costare di precise però sommato alla mano d'opera. Dopo aver letto le risposte comunque chiamerò qualche officina che ho trovato nelle FAQ e gli spiego la situazione sperando che possano darmi una risposta precisa.
Se avete esperienze vi prego di illuminarmi.
Vado a perdere in prestazioni se installo il motore elettrico? Non credo di perdere nulla in prestazioni ma preferisco comunque chiedere ai più esperti perchè come ho detto non so molto.

Grazie in anticipo.



Avatar utente
pIONiere
★★★★ Esperto
Messaggi: 8684
Iscritto il: 30/05/2018, 12:48
Località: appena oltre il confine nordico dell'impero romano, nelle terre dei teutoni
Veicolo: Skoda Citigoe IV

Re: È possibile convertire a elettrico un Suzuki Samurai del 1988?

Messaggio da pIONiere »

Mattia2 ha scritto:È possibile oppure è troppo vecchia (O altro) la macchina?
Più vecchia e' e meglio e' perché ha meno elettronica il che semplifica la conversione. L'importante e' che la meccanica sia in buono stato e che non abbia problemi gravi di corrosione.
Se è possibile quanto mi costa?
Dipende dall'autonomia che vuoi e dai componenti che vuoi utilizzare (costa meno fare la conversione con componenti usati di un elettrica incidentata, per esempio una Leaf, piuttosto che con componenti nuovi), ma per una conversione fatta bene e con un autonomia decente calcola almeno 15.000 euro.
Vado a perdere in prestazioni se installo il motore elettrico?
Dipende dai componenti che monti ma tendenzialmente e' vero il contrario cioè le prestazioni migliorano.
Peugeot iOn 2016->2020 - Da maggio 2020: Skoda Citigoe iV Style
Avatar utente
Hdi
★★★★ Esperto
Messaggi: 2151
Iscritto il: 21/06/2021, 17:34

Re: È possibile convertire a elettrico un Suzuki Samurai del 1988?

Messaggio da Hdi »

A parte la questione costi di trasformazione (che presumo essere assai elevati e, parere personale, non giustificati per un auto che non ha interesse collezionistico), direi che con la Suzuki Samurai la questione prestazioni è il problema minore. Nel senso che non è un'auto nata per correre, anzi invita a una guida prudente, viste le ovvie limitazioni in fatto di tenuta di strada, frenata, eccetera, dovute alla impostazione generale del veicolo: passo corto, sospensioni da fuoristrada, ecc.
Mattia2
★ Principiante
Messaggi: 3
Iscritto il: 10/05/2023, 10:24

Re: È possibile convertire a elettrico un Suzuki Samurai del 1988?

Messaggio da Mattia2 »

CIao a tutti e grazie per le risposte.

Se devo spendere 15000 euro per una conversione fatta bene quanto dovrei spendere per una conversione "minima" giusto per rendere possibile la circolazione del veicolo?
Se faccio quella "minima" poi posso fare un aggiornamento in futuro magari per aumentare l'autonomia o altro e renderla al livello di quella da 15000 euro?
Quella minima che aspetti negativi ha oltre la poca autonomia?

Scusate la grande quantità di domande ma vorrei essere sicuro prima di spendere un sacco di soldi. :oops:
Ultima modifica di marco il 11/05/2023, 5:51, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Eliminato quote integrale
Avatar utente
FrancoVecchi
★★★ Intenditore
Messaggi: 688
Iscritto il: 15/03/2023, 15:55
Veicolo: Nissan Leaf e+ Tekna

Re: È possibile convertire a elettrico un Suzuki Samurai del 1988?

Messaggio da FrancoVecchi »

devi farti fare dei preventivi. In Italia si può omologare la conversione (con i limiti di potenza e di peso previsti) in maniera semplice nelle auto senza elettronica. Se si deve mettere mano al canbus o cose del genere allora servirebbe l'autorizzazione della casa madre che finora non ha ancora otenuto nessuno. C'è un costo fisso per il pwertrain e il costo della batteria, più o meno proporzionale all'autonomia desiderata (restando entro i limiti di peso imposti).
Nissan Leaf e+ tekna del 2020 dal 2023

Avatar utente
selidori
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 20938
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: EC4...
Contatta:

Re: È possibile convertire a elettrico un Suzuki Samurai del 1988?

Messaggio da selidori »

Mattia2 ha scritto: 10/05/2023, 21:34Quella minima che aspetti negativi ha oltre la poca autonomia?
Richiederà tantissima manutenzione.
Pertanto mi sento di sconsigliare di imbarcarti in un affare del genere se non sei esperto di meccanica, elettronica e meccatronica.

Ovviamente potresti anche non intendertene per niente ed affidarti a professionisti pagati a peso d'oro ma in sterline, ma non penso sia questo il caso.

Il fatto è che un retrofit è una serie di tantissimi adattamenti e compromessi che hanno pochissima storia, anzi di solito zero, e via via verranno fuori tanti problemi a cui bisogna fare capo destreggiandosi appunto in meccanica, elettronica, meccatronica.
Non deve comunque mancare (oltre alla conoscenza) il tempo, lo spazio, i materiali (anche qua, con tanti, anzi tantissimi soldi, questi 3 problemi si risolvono al volo, ma non è quello il bello!).

Consiglio: leggiti parecchi di questi post nella sezione RETROFIT per farti un'idea.
FAQ - Roaming!
Immagine Immagine
"Come sempre, basta sapere abbastanza poco e tutto diventa magicamente semplice" (T.P.)

Rispondi

Torna a “Retrofit”