I SuC Tesla possono essere una soluzione agli aumenti?

Per discutere di gestori di cui non esiste ancora una sezione o di problematiche comuni legate a tutti i circuiti.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Avatar utente
Cortonio
★★★ Intenditore
Messaggi: 667
Iscritto il: 21/10/2021, 8:30
Località: Casoria
Veicolo: Hyundai Kona 64 kwh

I SuC Tesla possono essere una soluzione agli aumenti?

Messaggio da Cortonio »

Buongiorno,
non sono proprietario di una Tesla, possiedo una Kona 64kwh.
Alla fine facevo quasi una valutazione pazza... nel senso che con gli aumenti che si sono avvicendati ultimamente, limiti a sole ricariche Ac o in Dc... ma alla fine vuoi vedere che conviene tagliare la testa al toro e caricare ai SUC di Tesla?!

Può essere quasi una provocazione in quanto o li hai vicino o sei costretto ad uscire dai tratti veloci (autostrade).
Avete fatto questa considerazione voi?
Certo ad essere estrema, lo è almeno nel mio caso visto che ho vicino casa colonnine in Ac e praticamente carico l'80% delle volte in questo modo.

Voi che dite?


BianKona MY2020 Exellence 64 kWh - guadagna tanti km con l'APP &Charge: cod.invito CORTONIO

Avatar utente
Hdi
★★★★ Esperto
Messaggi: 2072
Iscritto il: 21/06/2021, 17:34

Re: I SuC Tesla possono essere una soluzione agli aumenti?

Messaggio da Hdi »

Secondo me, per chi carica solitamente a casa o al lavoro e fa ricorso alle colonnine solo in occasione di viaggi oltre autonomia, i Suc sono complessivamente un'ottima soluzione, ovviamente a patto di averli abbastanza comodi lungo il percorso.
Gieffe
★★★ Intenditore
Messaggi: 610
Iscritto il: 28/06/2019, 9:37
Località: Roma
Veicolo: Tesla Model 3 RWD

Re: I SuC Tesla possono essere una soluzione agli aumenti?

Messaggio da Gieffe »

Ma vorresti usare SOLO i Suc? Teoricamente è possibile se i tuoi spostamenti non prevedono destinazioni senza suc nelle vicinanze. Ad esempio nei miei viaggi avrei problemi solo nelle visite ai parenti in Basilicata, dove arrivo tranquillamente con i suc ma devo ricaricare un pò per tornare verso nord.
Avatar utente
marco
★★★★★ Amministratore
Messaggi: 37456
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: I SuC Tesla possono essere una soluzione agli aumenti?

Messaggio da marco »

Secondo me no, troppo pochi e quindi spesso scomodi: se non ci fosse altra soluzione allora ci sta dover pianificare il viaggio ricaricando li, come i possessori di Tesla facevano anni fa, ma adesso con colonnine in autostrada ed appena fuori dai caselli secondo me vale la pena spendere qualche euro in più ma ricaricare dove fa più comodo.
Opel Corsa-e - Citroën C-Zero - Zero FX 2024 - FV 4,32 kWp - PdC Mitsubishi Ecodan - e-bike pieghevole Fiido D21 - e-bike Kalkhoff Agattu (dal 2009) - Ninebot One E+ 320 Wh - (ex Nissan Leaf 24 kWh, ex Zero FX 2015, ex Zero FX 2018)
lucabon
★★★ Intenditore
Messaggi: 294
Iscritto il: 19/12/2023, 15:54
Località: MB
Veicolo: Hyundai Ioniq 5

Re: I SuC Tesla possono essere una soluzione agli aumenti?

Messaggio da lucabon »

@Cortonio
Come dice @marco, per viaggi lunghi i SUC sono abbastanza scomodi da raggiungere e comunque le tariffe non sono così tanto competitive da giustificarne l'utilizzo.
Nel viaggio che ho fatto Milano-Catania, ho utilizzato all'andata le stazioni FreeToX e una Atlante appena fuori dall'autostrada, mentre al ritorno ho utilizzato unicamente i SUC. A parte il fatto che al ritorno ho allungato la strada di 34 chilometri, ho comunque perso circa 1h 30' rispetto ad una ipotetica ricarica presso le stazioni FreeToX (4 ricariche), sia perché queste sono direttamente in autostrada o nelle immediate vicinanze, sia perché la mia auto (Ioniq 5) ai SUC ricarica al massimo a 96 kW, mentre alle altre HPC ricarica fino a 235 kW (ci impiega circa la metà del tempo dal 10% all'80%, 17 minuti contro 35).
E anche la spesa non è che sarebbe cambiata molto: ipotizzando sia andata che ritorno (circa 2700 km) solo con i SUC, avrei speso con l'abbonamento di 13 Euro circa 300 Euro in totale, mentre con l'abbonamento BeCharge Premium (20 Euro) avrei speso 350 Euro, "solo" il 17% in più. Senza contare che avevo 60 kWh gratis con un buono di EnelX e che non avrei potuto sfruttare se avessi utilizzato i SUC, e senza contare le 3 ore (tra andata e ritorno) che avrei perso per utilizzare i più lenti/scomodi SUC.
Un'altra alternativa simile come costi a BeCharge per i viaggi lunghi è fare l'abbonamento Ionity (6 Euro al mese) che ti fa ricaricare a 0,59 €/kWh, però sei limitato dall'usare le stazioni Ionity e quindi devi perdere un po' di tempo tra uscire/rientrare dall'autostrada.

Diverso forse il discorso se vuoi utilizzare i SUC come "ricarica AC". Se ne hai uno vicino casa o lavoro, con l'abbonamento da 13 Euro e stimando 200 kWh al mese, ti verrebbe a costare circa 50 centesimi al kWh, che forse – dopo l'innalzamento delle tariffe anche di A2A – è una tariffa tutto sommato buona.
È anche vero però che se hai bisogno mediamente di 200 kWh, anche con l'abbonamento Premium di BeCharge avresti sempre circa 50 centesimi al kWh, senza tra l'altro avere alcun limite di orario della tariffa ridotta dei SUC (dalle 16 alle 20 si paga la tariffa maggiorata), ed è sicuramente più conveniente se consumi più di 200 kWh al mese.

Ah, se abiti nelle vicinanze di Arese (MI) o di Barberino di Mugello (FI), accanto ai SUC ci sono destination charger "gratis": ad Arese sono 4 da 22 kW (ma solitamente sono liberi solo di notte), mentre a Barberino di Mugello ce ne sono 20 da 4 kW (qui li trovi sempre liberi).
Hyundai Ioniq 5 RWD 77.4 kWh Evolution 2023

Fulgenzio
★★★ Intenditore
Messaggi: 731
Iscritto il: 15/03/2021, 12:49
Località: Svizzera
Veicolo: ID3

Re: I SuC Tesla possono essere una soluzione agli aumenti?

Messaggio da Fulgenzio »

C'è un altro problema coi SuC che voi con la presa a sinistra o davanti non avete, e cioè che a volte anche con più stalli liberi non puoi comunque caricare perché il cavo dei posti disponibili non ti arriva alla presa.

Coi v4 sarà diverso, ma per adesso anche per questo motivo non sono una soluzione affidabile per tutti
ID3 58kWh (ex Renault Zoe 41kWh | ex e-Up 18.7kWh)
robertocr
★★★★ Esperto
Messaggi: 2614
Iscritto il: 31/08/2019, 13:17
Località: Ferrara

Re: I SuC Tesla possono essere una soluzione agli aumenti?

Messaggio da robertocr »

lucabon ha scritto: 17/04/2024, 13:45 @Cortonio
Come dice @marco, per viaggi lunghi i SUC sono abbastanza scomodi da raggiungere e comunque le tariffe non sono così tanto competitive da giustificarne l'utilizzo.
Nel viaggio che ho fatto Milano-Catania, ho utilizzato all'andata le stazioni FreeToX e una Atlante appena fuori dall'autostrada, mentre al ritorno ho utilizzato unicamente i SUC. A parte il fatto che al ritorno ho allungato la strada di 34 chilometri, ho comunque perso circa 1h 30' rispetto ad una ipotetica ricarica presso le stazioni FreeToX (4 ricariche), sia perché queste sono direttamente in autostrada o nelle immediate vicinanze, sia perché la mia auto (Ioniq 5) ai SUC ricarica al massimo a 96 kW, mentre alle altre HPC ricarica fino a 235 kW (ci impiega circa la metà del tempo dal 10% all'80%, 17 minuti contro 35).
ABRP mi calcola ca 5 fermate ai SuC, tutti nelle immediate vicinanze autostrada.

Quante tappe hai fatto e dove per fare 34 km in piu?
FV 5.2 kW + batteria LGChem + Ebike - Tesla Model Y LR "Gigetta" total black + casa full elettric con pdc,etc.etc. (prossimamente)
Avatar utente
Cortonio
★★★ Intenditore
Messaggi: 667
Iscritto il: 21/10/2021, 8:30
Località: Casoria
Veicolo: Hyundai Kona 64 kwh

Re: I SuC Tesla possono essere una soluzione agli aumenti?

Messaggio da Cortonio »

Si, la mia è stata un'estremizzazione! Ho pensato... ma che va e ho necessità, non mi sbatto più di tanto e la carico al SUC.

Nel mio ultimo viaggio da Napoli a Maranello e ritorno, ho caricato alla fast di FreetoX sempre sfruttando l'abbonamento A2A. Adesso che questo gestore non fornisce più le fast, come potrei affrontare un viaggio simile?
I SUC sono scomodi perchè ti "costringono ad uscire e rientrare... un'alternativa a questo?
Grazie
BianKona MY2020 Exellence 64 kWh - guadagna tanti km con l'APP &Charge: cod.invito CORTONIO
red69
★★★★ Esperto
Messaggi: 4812
Iscritto il: 02/11/2020, 16:09
Località: milano e sicilia
Veicolo: tesla M3LR Twingo

Re: I SuC Tesla possono essere una soluzione agli aumenti?

Messaggio da red69 »

robertocr ha scritto: 17/04/2024, 14:26
ABRP mi calcola ca 5 fermate ai SuC, tutti nelle immediate vicinanze autostrada.

Quante tappe hai fatto e dove per fare 34 km in piu?
Hai ragione tu, infatti.
Se fai la tratta Milano - Reggio Calabria i SUC sono tutti ai caselli e in ogni caso per l'intera tratta dopo Caserta (quindi quasi metà percorso) non hai HPC in autostrada quindi devi uscire comunque.

Su 5 fermate, per le prime 3 hai l'alternativa in autostrada. Free to X ti fa guagagnare in totale circa 30 minuti ipotizzando che tu possa ricaricare alla stessa velocità
Tesla M3 LR - Twingo Ze Intens - E-bike Lapierre - Ducati Peg Perego - Pista Polistil - Spazzolino Oral B- Electric addicted not obsessed - Guido solo elettrico, ma non sono fissato e ne riconosco gli attuali limiti
Kurdo
★★★ Intenditore
Messaggi: 135
Iscritto il: 23/04/2022, 13:52
Località: Reggio Emilia
Veicolo: C zero

Re: I SuC Tesla possono essere una soluzione agli aumenti?

Messaggio da Kurdo »

Cortonio ha scritto: 17/04/2024, 15:16 un'alternativa a questo?
Grazie
Un'alternativa non potrebbe essere l'abbonamento di beagleplug?
250 kWh in un mese (120 euro) o in due mesi (130 euro) mi sembrano prezzi concorrenziali soprattutto perché, a quanto ho capito, vanno con le free to x

Marco
Casa elettrica, auto elettrica e bici elettrica..meno male che almeno il bbq è a carbone.

Rispondi

Torna a “Costruttori e Gestori in Generale”