Come ottimizzare raffrescamento a pavimento con PdC aria-acqua?

Macchina termica in grado di trasferire energia termica da una sorgente a temperatura più bassa a una sorgente a temperatura più alta.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Rispondi
Trefenwyd
★★★ Intenditore
Messaggi: 134
Iscritto il: 25/07/2020, 22:08

Come ottimizzare raffrescamento a pavimento con PdC aria-acqua?

Messaggio da Trefenwyd »

Ciao a tutti, come da oggetto.

Voi come impostate la vostra PdC con il raffrescamento a pavimento radiante per ottimizzare consumi e comfort?

Sto facendo le prime prove e ho settato così per il momento (PdC aria acqua):

setpoint temperatura di mandata raffrescamento PdC: 18°C
setpoint umidostato: 60%
setpoint temperatura ambientale casa sul termostato interno: 25 °C (cioè la PdC si attiva in raffrescamento quando la T interna supera i 25°C)

oggi fuori ci sono 29°C, sensore temperatura esterna esposto a nord-est.

E' consigliabile lo stesso ragionamento del riscaldamento? Cioè farla stare SEMPRE a 18°C di mandata? Esiste il problema degli ON-OFF nel raffrescamento? O si può gestire facendola andare solo quando serve settando opportunamente mandata fissa e temperatura setpoint del termostato interno?

curioso di sentire i commenti degli altri forumisti al riguardo.



dariofac
★★★ Intenditore
Messaggi: 353
Iscritto il: 23/04/2022, 17:11
Località: Vicenza

Re: Come ottimizzare raffrescamento a pavimento con PdC aria-acqua?

Messaggio da dariofac »

Il "problema" degli on-off esiste lo stesso, forse anche "peggio" rispetto l'inverno, perché potresti arrivare ad una situazione in cui non c'è sufficiente scambio termico ambiente <-> radiante e la PdC, se sovradimensionata, non riesce a tenere la mandata prescritta se non spegnendo il compressore.
Se hai pannelli non so se possa aver senso farla lavorare solo durante le fasce orarie di sole, quindi con EER peggiore però "tanto è gratis".
Al momento devo ancora provare la mia d'estate, per ora tengo gli split accesi dalle 7 alle 19 e sto bene lo stesso
FV FuturaSun 11.25 kWp, inverter trifase Huawei SUN2000-8KTL-M1 8 kW - PdC trifase Buderus Logatherm WPLS 11.2t RT (11 kW) - Tesla Model 3 Long Range - Wallbox Silla Prism Solar trifase
Trefenwyd
★★★ Intenditore
Messaggi: 134
Iscritto il: 25/07/2020, 22:08

Re: Come ottimizzare raffrescamento a pavimento con PdC aria-acqua?

Messaggio da Trefenwyd »

Si, ho il fotovoltaico. Forse potrebbe avere senso settare dalle 7 alle 19 impostando una temperatura impossibile da raggiungere come 23°C sui termostati, e poi giocare con la mandata fissa per trovare il comfort giusto. Per ora è impostata di default a 18°C ma posso modificarla sulla PdC.
In questo modo avrei 1 OFF alle 19 e 1 ON alle 7, direi che è accettabile, no?

Inoltre considerando che la casa è isolata (classe A4) e con VMC (non apro le finestre quasi mai), l'inerzia dovrebbe bastare per la notte.

Quando dici che tieni gli split accesi dalle 7 alle 19, intendi in raffrescamento oppure in sola deumidificazione?

Rispondi

Torna a “Pompe di Calore, Climatizzatori e Condizionatori”