Accordo utilizzo colonnine pubbliche di Roma da parte di Share'ngo

Forum per discutere di quei servizi che ti permettono di noleggiare elettrico o guidare un veicolo quando l'elettrica non lo consente.
Avatar utente
selidori
Messaggi: 5527
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Accordo utilizzo colonnine pubbliche di Roma da parte di Share'ngo

Messaggioda selidori » 05/02/2019, 10:25

Iniziativa interessante, speriamo abbia successo:


Mobilità Elettrica Roma e non solo ha scritto:ACCORDO DI COOPERAZIONE
Mobilità Elettrica Roma e non solo - ANVEL - Sharengo Roma

Dopo l'incontro annunciato, i presidenti delle associazioni di categoria e il Fleet Manager Share'ngo Roma hanno sottoscritto un accordo di cooperazione e collaborazione per il pacifico utilizzo delle colonnine di ricarica insistenti sulla capitale.

Delle 120 Pole Station (pari a 240 prese di ricarica) insistenti nella capitale (all'interno del GRA) si è previsto che gli addetti di Share'ngo occupino 28 prese lasciando libere le altre e, soprattutto, in installazioni multiple, lasciando la possibilità di poter ricaricare ai mezzi degli utilizzatori privati.
Pertanto in presenza di due pole station "in zone necessarie" solo una di queste sarà occupata da una vettura di share'ngo mentre l'altra sarà a disposizione dei normali utilizzatori.

Share'ngo si impegna anche a cercare nuove postazioni di ricarica private per sopperire alla necessità di ricaricare i propri mezzi ma, in alcune determinate zone, dovrà necessariamente utilizzare le postazioni aperte al pubblico per ricaricare i propri veicoli.

Le postazioni individuate sono le seguenti:

INDIPENDENZA
UNIVERSITÀ
PROVINCE
BOLOGNA
ISTRIA x 2 prese
OJETTI
BELLINI
APOSTOLI
VENEZIA
FRANCIA
MANCINI
COLA DI RIENZO
PIO XI
SAN PIETRO
TEATRO VALLE x 2 prese
TONIOLO
MAGNA GRECIA
FURIO CAMILLO
MASTAI
MARCO POLO
EATALY
OSTIENSE
EUR MAGLIANA
OCEANO INDIANO
CAVE ARDEATINE
VIA DELL’ARTE

Su queste colonnine andremo a realizzare e mettere degli adesivi con scritto: "Colonnina utilizzabile da Share'ngo in accordo con Ass. Mobilità Elettrica Roma e ANVEL ".

Ricordiamo a tutti che, ad oggi, ci sono 60.000 iscritti al servizio Share'ngo ed è giusto che un servizio di sharing elettrico venga promozionato ed implementato.

RICORDIAMO SOPRATUTTO che le nostre associazioni CONDANNANO ogni sorta di atto vandalico a danno delle autovetture in ricarica e che le stesse saranno predisposte con sistemi di videosorveglianza.

Chiunque risulti colto in flagranza di reato verrà denunciato all'autorità giudiziaria e le sopra indicate associazioni si costituiranno parte civile in giudizio quali garanti della procedura in essere.

Speriamo in un proficuo accordo tra gli elettromobilisti romani e Share'ngo Roma ed invitiamo tutti gli utilizzatori ad un pacifico rispetto delle parti e a segnalare casi di inottemperanza al presente accordo.

In attesa delle nuove installazioni del Piano Capitolino della Mobilità Elettrica dove la stessa Share'ngo, in collaborazione con AXPO, provvederà ad installare nuovi punti di ricarica in condivisione anche con l'utenza privata.

Dalle ore 22:00 del 01/02/2019 tutti gli operatori di Share’ngo dovrebbero aver recepito le nuove disposizioni.

Rimaniamo a disposizione per ogni chiarimento ed invitiamo nuovamente tutti gli utilizzatori di veicoli elettrici romani al rispetto delle procedure e a segnalarci eventuali disservizi.

Salvatore Perna - Mobilità Elettrica Roma e non solo...
Ciro Acampora - ANVEL
Stefano Pedone - Share'ngo Roma.

https://www.facebook.com/mobilitaelettr ... cation=ufi


AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |


marcober
Messaggi: 3311
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Accordo utilizzo colonnine pubbliche di Roma da parte di Share'ngo

Messaggioda marcober » 05/02/2019, 10:46

ma..spiegatemi meglio..dato che io non frequento colonnine dei grossi centri urbani.
Penso che il problema che si è tentato di risolvere sia l'occupazione costante dello Share di colonnine pubbliche.
Però ..leggo..si individuano 28 colonnine che lo Share "deve usare per forza"..ma che significa..che saranno occupate sempre da Share ANCHE A CARICA ESAURITA?
Dunque è un "messaggio ai naviganti" del tipo..inutile che ci vai, tanto la trovi occupata..magari da auto in carica MA ANCHE NO?
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

Carlo
Messaggi: 1349
Iscritto il: 23/11/2016, 22:33

Re: Accordo utilizzo colonnine pubbliche di Roma da parte di Share'ngo

Messaggioda Carlo » 05/02/2019, 11:01

Probabilmente ENEL vuol cominciare a monetizzare le installazioni mettendole a disposizione del car sharing. A me questa cosa non piace per niente.

Avatar utente
selidori
Messaggi: 5527
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Accordo utilizzo colonnine pubbliche di Roma da parte di Share'ngo

Messaggioda selidori » 05/02/2019, 14:33

Enel qua non centra niente, infatti non fa parte dell'accordo.
Lei riceve i soldi, se da uno o dagli altri non è che gli interessi molto: i soldi non hanno odore.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

marcober
Messaggi: 3311
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Accordo utilizzo colonnine pubbliche di Roma da parte di Share'ngo

Messaggioda marcober » 05/02/2019, 15:25

Stefano, Non c'entra nulla SALVO che non sia LESA.

Io leggo fra le righe dell'accordo un mutuo scambio, dimmi se sbaglio:
gli elettrici privati non usano le 28 colonnine elencate e smettono di vandalizzare Share per "ripicca" e non chiamani vigili per fare le multe..in cambio Share si impegna a non occupare "le altre" (salvo UNA dove sono DOPPIE)

Questo, se consente a Share di lasciar parcheggiate le auto anche dopo fine carica...è contro CS e danneggia Enel, che su quelle 28 perde clienti non share che caricheranno su altri operatori

Enel è d'accordo? se si, perche non firma intesa?

Non so..era per capire..mi pare un accordo senza oste

Inoltre le associazioni chi rappresentano? ho letto su FB commenti che stigmatizzavano il comportamento di alcuni elettromobilisti. Premesso che il vandalismo è da condannare sempre, anche senza accordo, ma se io fossi un elettromobilista che ha casa o ufficio vicino ad una delle 28 colonnine elencate e la vedo libera e mi serve..ma perche mai dovrei astenermi dall'usarla? perche altri si una associazione hanno bisogno di usarne altre in altre zone? echissenefrega, io vivo dove vivo io...non dove stanno "loro".
Ripeto..mi pare un accordo che non puo dare frutti...poi magari semplicemente non l'ho capito...ma per qual che ho capito, mi pare un esercizio di stile
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC


scanred_x
Messaggi: 118
Iscritto il: 04/10/2017, 23:26

Re: Accordo utilizzo colonnine pubbliche di Roma da parte di Share'ngo

Messaggioda scanred_x » 05/02/2019, 15:27

Carissimo Selidori,

mi rivolgo a Te per cercare di illustrare bene e con pacatezza la situazione romana MOLTO ingarbugliata, che forse ti può essere sfuggita dalla lontano Milano, mia adorata città peraltro, e che temo non corrisponda a quella dizione di “iniziativa interessante” con cui apri il comunicato emesso da altri.

Prima sgombriamo il campo da equivoci:
1. Sono assolutamente d’accordo e favorevole alla mobilità elettrica (e questo lo sai) ma anche e soprattutto alla mobilità elettrica dei mezzi pubblici e delle auto a noleggio (Share, e in questo caso Share'ngo), il cui uso abitua e abituerà le persone ai mezzi elettrici e contribuisce fortemente a non emettere altro gas e particelle inquinanti in città inquinatissime come Roma o Milano.
2. Apprezzo l’operato di Salvatore Perna (Mobilità elettrica Roma) e della Associazione ANVEL di Ciro Acampora. Tutto ciò che favorisce e diffonde la mobilità elettrica e le energie rinnovabili è ben venuto sempre - e non sono mai stato uomo da steccati o contrapposizioni.

Poi i fatti:
1) La situazione di Roma (Roma centro in particolare) è drammatica, con le colonnine pubbliche di ricarica PERENNEMENTE occupate dalle auto gialle di Sharen’go, sia in ricarica (e qui va bene) sia in parcheggio eterno o in cambio ricarica (ne esce una e ne entra un’altra, vedasi Piazza Venezia);
2) Esistono già colonnine dedicate SOLO ai mezzi a noleggio, in cui sono inatttive le nostre tessere private di Enel, Hera, ecc.
3) E’ certamente giusto trovare una soluzione e un accordo, ma ANVEL e Mobilità elettrica sono associazioni private (peraltro non rappresentative neppure come numero di iscritti), come privata peraltro è Share'ngo. Invece ENEL (o Hera o Duferco o altri) NON sono intervenuti nell’accordo (e questo so che tu lo sai, ma non è chiaro nel loro comunicato, sembra quasi un accordo con Enel o con Enel consenziente).
4) QUINDI dei privati (che rappresentano solo se stessi o al massimo i loro iscritti) hanno apposto indicazioni sulle colonnine di Enel o Hera e altri, e chiedono che valgano quale norma per tutti.
5) E’ come se io (fondatore ad esempio di una Associazione Nazionale scacchistica con 100 iscritti, ponessi miei adesivi sulle piazze dei Comuni che a loro spese hanno costruito spazi per il gioco degli scacchi, normando tempi e accesso per TUTTI gli utenti e appassionati di scacchi): NO, non si può fare, con tutto l’affetto per i referenti di merito...
6) Quegli adesivi e queste norme NON hanno alcun valore normativo né legislativo né di comportamento né di uso, in quando non provenienti da alcuna autorità normativa/regolamentare (Stato, Regioni, Comuni), né dai proprietari del manufatto e/o servizio al pubblico (Enel, Hera, ecc), che NON hanno sottoscritto ALCUN accordo sulle colonnine pubbliche (anche in quanto ci sono già colonnine dedicate SOLO allo Share, sulle quali non vanno le nostre tessere e quindi sono riservate a loro).
7) Sharen’go, per quanto da me apprezzata e consigliata, NON è un servizio pubblico, ma un privato CHE VENDE tempo e uso delle proprie auto, e che RICAVA soldi da tale attività commerciale. Pertanto DEVE installare proprie colonnine e ricaricare in propri punti di ricarica di azienda o di garage sul territorio, NON può utilizzare massivamente le colonnine pubbliche sottraendole stabilmente all’uso naturale, ossia PER TUTTI gli utenti (certo, compreso loro stessi, ma alternare di continuo una macchinetta in carica con una in attesa o lasciarle parcheggiate senza ricaricarle NON è un comportamento leale e rispettoso degli altri utenti).

SOLUZIONI:
1) È indubitabile che ci vogliono soluzioni. Soluzioni che devono comprendere prima di tutto la buona volontà e il rispetto di tutti (e quindi sono d’accordissimo sul sanzionare comportamenti non adeguati o addirittura dannosi).
2) La prima soluzione è che il Comune non doveva concedere la licenza se la Società non mostrava di avere già allestito propri punti di ricarica sul territorio. In subordine, DEVE obbligare la società a ricaricare AL PIU’ PRESTO in propri punti di ricarica (come peraltro citato nel comunicato), a proprie spese e non a spese dell’Enel o Hera (intese come gestore di colonnine pubbliche), e SOLO sporadicamente (come ogni utente privato fa) collegarsi alle colonnine pubbliche (QUINDI non utilizzarle costantemente come fossero proprie alternando di continuo auto o ritenendole proprie indebitamente).
3) Nel caso che Salvatore Perna confermasse che si tratta SOLO di un accordo fra privati, FARE RIMUOVERE immediatamente gli adesivi apposti sulle COLONNINE PUBBLICHE, in quanto normano colonnine che NON appartengono a queste associazioni private, ma sono DI TUTTI (almeno di TUTTI gli abbonati o paganti il servizio Enel o Hera o Duferco ecc)
4) Chiedere una riunione ufficiale con Enel, Hera, ecc, per trovare soluzioni alternative, ma magari facendo partecipare TUTTI noi e non solo due associazioni minori (quindi ad esempio: Comune, Regione, Ministero, Associazioni varie comprese le due citate, costruttori di auto elettriche, gestori Enel, Hera, Duferco, ecc, per fare poi emettere una norma valida davvero)
5) Cogliere l’occasione per ribadire al Comune l’assoluta IMPORTANZA di associazioni benemerite come queste e di imprese come Sharengo che investono sull’elettrico e sulla mobilità sostenibile e ottenere il giusto aiuto e valorizzazione, cui tengo ANCHE IO moltissimo, sia chiaro, come utente appassionato di Sharengo e come loro sostenitore sempre! Share'ngo VA SOSTENUTA, ma non è questo il metodo giusto.

So che è un intervento complesso, ma non a caso ho scritto in apertura a Selidori per la fiducia (assieme a Marco) della sua saggezza ed esperienza.
Spero riflessioni utili e fonte di dibattito costruttivo e non di divisioni fra noi.

Scan

mirko2016
Messaggi: 944
Iscritto il: 23/08/2018, 20:03
Località: Alba

Re: Accordo utilizzo colonnine pubbliche di Roma da parte di Share'ngo

Messaggioda mirko2016 » 05/02/2019, 16:19

Queste sono quelle situazioni che rischiano di sotterrare l'elettrico... personalmente avessi auto elettrica a Roma e mi trovassi sempre situazioni del genere e adesivi che dicono che la colonnina quando la trovi libera è comunque di sharen'go mi passerebbe quasi la voglia dell'auto elettrica...meno male che abito in un paese piccolo!
FV: 4,55 kW qcells G5 inverter zucchetti :

https://www.solarmanpv.com/portal/Termi ... ?pid=71510

PDC aria aria: 2 LG Quadro 1 LG wifi artcool

marcober
Messaggi: 3311
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Accordo utilizzo colonnine pubbliche di Roma da parte di Share'ngo

Messaggioda marcober » 05/02/2019, 16:28

Dalla chiara esposizione di Scanred capisco che il problema è reale , ma la toppa forse peggio del buco?

Anche a Pavia ci sono 5 colonnine di dello Share di Trenord..non attivabili..che si saranno pagati loro..e solo 1 Enel..e infatti sulla Enel non ci sono mai le loro.
Dunque la soluzione è che gli Share devono avere loro colonnine, pagate da loro e in esclusiva (magari consorziati fra loro) in numero adeguato alle loro esigenze..mentre chi paga una tessera, una flat o comunque fa affidamento ad un servizio aperto al pubblico, deve poterci far affidamento senza limitazioni.

Speriamo che la valanga di colonnine in arrivo rendano obsoleti questi problemi in poco tempo.
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

Avatar utente
selidori
Messaggi: 5527
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Accordo utilizzo colonnine pubbliche di Roma da parte di Share'ngo

Messaggioda selidori » 05/02/2019, 19:31

Interessante:
qua mi date contro che difendo share-and-go ed attacco gli utenti, su facebook che difendo gli utenti ed attacco share-and-go.
A chi devo credere, della mia schizofrenia?
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

Avatar utente
roberto72
Messaggi: 1348
Iscritto il: 28/03/2017, 11:17
Località: Vicino alla Laguna
Veicolo: Leaf 24 kWh

Re: Accordo utilizzo colonnine pubbliche di Roma da parte di Share'ngo

Messaggioda roberto72 » 05/02/2019, 20:41

Concordo pienamente con scanred.
Un plauso all'impegno per cercare di trovare una soluzione condivisa per la situazione specifica, ma si tratta di accordi tra privati per utilizzo di cose (in questo caso colonnine) ad uso pubblico di proprietà di un terzo soggetto che non ha sottoscritto e normato nulla, e sulle quali chiunque, accordi o meno, deve poter avere le stesse possibilità di utilizzo.
Se così non fosse, vale a dire se in tutti i Comuni italiani ci fossero specifici accordi similari, oltre alle millemila tessere per utilizzare le colonnine bisognerebbe avere anche un elenco degli accordi sottoscritti?
In un periodo di forte espansione dell'EV nel quale si stanno cercando di trovare, in Italia, regole univoche per le auto elettriche, roaming tra operatori e semplificazione del sistema, si torna indietro con un regola per ogni posto?
No grazie.
Nissan Leaf 24 kWh Consumo Immagine
Impianto FV 4,7 kWp



Torna a “Car Sharing e Noleggio”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite