Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

L'autovettura di Segmento B a propulsione elettrica prodotta a partire dal 2013 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.
alodirizzini
Messaggi: 4
Iscritto il: 12/01/2019, 10:41

Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda alodirizzini » 12/01/2019, 19:54

Salve a tutti, sono nuovo di questo forum che trovo utilissimo; davvero complimenti a tutti.
Scrivo in quanto sto valutando l'acquisto di una Bmw i3 usata; per altro vedo che sul mercato dell'usato vi è una discreta offerta, anche vetture sotto i 50.000 km. Quello che noto è che esiste una forbice di prezzo molto alta, ossia dai 20.000 € fino a 35.000 €.
Di fronte a tale situazione vi faccio qualche domanda per tentare di capire di più:
1) quali possono essere i motivi per cui una persona dopo 10.000 km vende la propria auto elettrica;
2) quali sono gli elementi che maggiormente devo tenere in considerazione nell'acquisto della mia auto elettrica usata;
3) in caso di problemi, esistono delle officine in grado di mettere mano al motore/batterie.

Grazie a tutti per l'attenzione.




Avatar utente
jasty1966
Messaggi: 86
Iscritto il: 02/08/2018, 22:11

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda jasty1966 » 12/01/2019, 22:07

Ciao e benvenuto nel forum, cerco di darti delle risposte alle tue domande in base alla mia breve esperienza in elettrico (circa 6 mesi). Premetto che anch'io mi sono fatto le tue stesse domande e alla fine ho deciso per un'auto nuova, per non correre...o meglio per correre meno rischi possibili. Premetto anche che ho sempre comprato auto nuove, mai usato. La mia auto è una E-UP Wolksvagen, ha circa 8.500 km, se volessi venderla ora lo farei per passare ad un' auto con piu' autonomia, non che sia pentito della scelta, solo che "l'appetito viene mangiando", quindi qualcuno come me potrebbe mettere in vendita la propria auto per puntare a qualcosa di piu' . Ma potrebbe anche venderla perchè non si è trovato bene con le ricariche, guidare un'auto elettrica è anche una "filosofia" cambi il tuo modo di vedere il viaggio, e non tutti potrebbero abituarsi a questo nuovo "stile". Fin qui quindi cose positive per chi compra. Importante credo oltre a guardare bene che non abbia subito incidenti , soprattutto valutare bene l'eventuale degrado della batteria che si traduce in meno autonomia, se la batteria carica ancora al 100% oppure no e confrontare i dati dell'autonomia con quelli forniti dalla casa o da altri utilizzatori presenti sul forum.Se la puoi provare per una settimana tanto di meglio. Per quanto riguarda officine che siano in grado di dare assistenza sulle auto elettriche penso siano ancora poche e solo alcune concessionarie sono abilitate a farlo.
Spero di esserti stato utile.

Deen
Messaggi: 1592
Iscritto il: 21/08/2017, 15:17

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda Deen » 12/01/2019, 22:34

Se prendi una i3 usata controlla assolutamente che abbia la carica veloce CCS e la carica in corrente alternata a 11 kW, perché sono optional ma essenziali per caricarla velocemente

tonyelle
Messaggi: 777
Iscritto il: 30/01/2017, 11:36

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda tonyelle » 13/01/2019, 1:08

Deen ha scritto:Se prendi una i3 usata controlla assolutamente che abbia la carica veloce CCS e la carica in corrente alternata a 11 kW, perché sono optional ma essenziali per caricarla velocemente

Concordo...
|Ex Zoe 22kwh-41kwh>Tesla Ms100kwh-twizy 80-Smart ED<|

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 10635
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda marco » 13/01/2019, 6:17

Controlla anche la presenza del Rex come optional, che da un lato ti permette di avere un po' di autonomia in più, ma dall'altro ti rende l'auto ibrida... con tutte le limitazioni e problematiche collegate.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


Avatar utente
selidori
Messaggi: 5851
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda selidori » 13/01/2019, 10:07

alodirizzini ha scritto:1) quali possono essere i motivi per cui una persona dopo 10.000 km vende la propria auto elettrica;
My2cent.
Ad oggi le auto elettriche fanno storia a se per quanto riguarda la compravendita dell'usato e non possono essere considerate come le termiche da parte dei possessori.
2 principali differenze:

1- costano parecchio. quindi chi le prende (sopratutto se nuove) è piuttosto benestante che la compera per passione, per la novità, per la tecnologia. E quindi passione, novità e tecnologia sono passeggere e dopo 2 anni (o meno) viene superato dal modello successivo. Ecco perchè la cambia, perchè comunque è benestante e pertanto non ha problemi ad aggiungere +10.000 euro dopo 2 anni per comprare la nuova (e vendere la vecchia). Sono giunto a questa conclusione vedendo i possessori di Tesla. Non conosco nessuno che ha preso nuova la models più di 3 anni fa e ce l'ha ancora. L'hanno tutti cambiata con tesla successive, molti con modelX ma anche tanti ricomprando una nuova modelS.
Se invece prendi una panda a 9000 euro e fai fatica pure a tirare su quei soldi, non la rivendi dopo 2 anni per la nuova panda con l'autoradio nuova.

2- ovviamente dopo 2 anni le novità delle elettriche sono abissali. Dall'aumento di autonomia a funzioni aggiuntive. Oggi sopratutto aumentano nell'infotainment, guida autonoma, gadget tecnologici (camera 360°, ad esempio).

Questo nelle termiche avviene molto più raramente.
Inoltre, come detto, nelle termiche la copravendita è per tutti, dalla casalinga alla 18enne, dal sessantenne al tempo determinato. Ovviamente tutte queste categorie hanno meno esigenze di modernità e meno soldi da reinvestire dopo 2 anni. A loro basta che si accenda e vada. Non che abbia l'app per il riscaldamento remoto.

alodirizzini ha scritto:3) in caso di problemi, esistono delle officine in grado di mettere mano al motore/batterie.
Se intendi officine qualsiasi, no.
Devi andare dove ti dice la casa madre e neppure tutte sono autorizzate.
Anche le autorizzate poi devono essere competenti: se hanno fatto il corso 5 anni fa e non hanno visto da allora una elettrica, dubito si ricordino qualcosa.
Ovviamente la cosa sta evolvendo e di molto, ma fino al 2017 -tanto per dirti- le officine "e-center" di Volkswagen (il primo costruttore al mondo) in Italia erano solo 6.
Naturalmente un'officina qualsiasi potrebbe andare bene se il guasto non riguarda il powertain elettrico o semplicemente hanno coraggio.
Ma per ora l'assistenza rimane per tutti abbastanza coraggiosa.

Nel caso della I3 -inoltre- mi contraddico pure quando dico "Naturalmente un'officina qualsiasi potrebbe andare bene se il guasto non riguarda il powertain elettrico"; infatti per la cellula di carbonio, un carrozziere qualsiasi non va bene. Bisogna andare da uno autorizzato e specifico BMW. Con prezzi BMW.
Spiace sbatterti in faccia la dura verità, ma meglio saperlo prima, no?
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi | FAQ

alodirizzini
Messaggi: 4
Iscritto il: 12/01/2019, 10:41

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda alodirizzini » 13/01/2019, 12:02

Salve a tutti;
Intanto grazie per le Vostre considerazioni, utili per fare le opportune riflessioni.

Vorrei tuttavia condividere con Voi i motivi della mia probabile scelta per un auto elettrica.
L'auto la farei fare utilizzare a mia moglie per il tragitto casa-lavoro, circa 80 km/giorno + spostamenti nelle città vicine entro un raggio (andata-ritorno) di 150 km, tutti pianeggianti; complessivamente l'auto farebbe circa 22.000 km/anno.
Facendo proprio due conti della serva, considerando solo il costo dell'energia per km percorso, ho fatto questi conteggi:
- auto elettrica (0,04 €/km x 22.000 km/anno) = 880 €
- auto diesel-ipotesi 18 km/litro-gasolio 1,38 €/litro (22.000 km/anno / 18 km/litro x 1,38 €/litro) = 1.686 €
- risparmio annuale auto elettrica vs auto diesel = 806 €/anno

Siccome non sono un fanatico per il cambio dell'auto ogni due anni, posso supporre di tenere l'auto per 10 anni, per cui il mio risparmio solo per la variabile energia sarebbe di circa 8.060 €.

Chiaramente andrebbero conteggiate le agevolazioni per il bollo auto (risiedo in Lombardia) nonché i risparmi per i tagliandi annuali (cambio olio, filtri...). Sull'altro piatto della bilancia dovrei considerare tuttavia rischi per i costi per eventuali manutenzioni/rotture dell'auto elettrica, soprattutto in caso di incidenti e ai quali tuttavia non riesco a dare un valore economico. L'unica considerazione che mi sento di fare riguarda l'eventuale sostituzione della batteria non in garanzia: oggi il costo della batteria per la Bmw i3 a listino mi sembri si aggiri intorno ai 19.000 € (circa 50% del valore a nuovo dell'auto), tuttavia a mio parere nell'arco di soli anni il costo delle stesse potrebbe abbattersi di molto.

Grazie dell'attenzione; resto in attesa di eventuali Vostre considerazioni in merito.

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 10635
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda marco » 13/01/2019, 12:07

alodirizzini ha scritto:soprattutto in caso di incidenti e ai quali tuttavia non riesco a dare un valore economico


Ecco, questo è un tasto dolente per le elettriche e soprattutto per la i3: un utente del forum in seguito ad un incidente ha dovuto praticamente gettare l'auto, perché avendo essa il telaio in carbonio non si riesce a riparare in caso di incidente ma va sostituito, rendendo la riparazione spesso più onerosa rispetto al valore dell'auto.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Deen
Messaggi: 1592
Iscritto il: 21/08/2017, 15:17

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda Deen » 13/01/2019, 13:51

marco ha scritto:Controlla anche la presenza del Rex come optional, che da un lato ti permette di avere un po' di autonomia in più, ma dall'altro ti rende l'auto ibrida... con tutte le limitazioni e problematiche collegate.

Lo stavo per citare ma per scrivere "controlla che non lo abbia" :)

Avatar utente
jasty1966
Messaggi: 86
Iscritto il: 02/08/2018, 22:11

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda jasty1966 » 13/01/2019, 19:12

Ciao ancora, posso chiederti cosa ne pensa tua moglie di usare un'auto elettrica ? Spero che la decisione la stiate prendendo assieme. Puoi essere un appassionato fin che vuoi ma non sempre è così facile avere la stessa idea. Spero però di non bloccarti.



Torna a “BMW i3”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti