Come affrontare un viaggio di 630 km con una Leaf 40 kWh?

Spazio adibito all'organizzazione, alla segnalazione o descrizione di raduni, flash mob, incontri, viaggi ecc.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Ales83
★★★ Intenditore
Messaggi: 448
Iscritto il: 04/09/2020, 12:01
Località: Piemonte
Veicolo: E-up e MINI COUNT SE

Re: Come affrontare un viaggio di 630 km con una Leaf 40 kWh?

Messaggio da Ales83 »

MauroneRelax ha scritto: 13/07/2023, 21:10 Delle andature me ne fregherei, tranne nei tratti troppo scoperti, perché ad andare a 130 userai circa 20 kW, la colonnina ne eroga 50,
Che eroga 50kw non è sempre vero soprattutto se hai la chademo e non trovi una colonnina compatibile, in ogni caso, come ho già scritto prima, tra andare a 110km/h piuttosto che a 90km/h guardagni 23 minuti su 200km cosa che non ha granchè senso fare se questo ti porta a dover deviare (anche di poco) per andare a cercare una colonnina chademo... minimo perde 10min per raggiungerla e 10 min per tornare sulla sua strada e in 3 min non è che carichi chissà quanto anche a 50kw. Senza contare che la ricarica rapida costa di più e stressa maggiormente la batteria.


VW E-Up 2020 - MINI COUNTRYMAN COOPER SE ALL4 - IMPIANTO FTV 2,925 kWp SUNPOWER P3 325Wp + SOLAREDGE 3000 HD WAVE

Avatar utente
FrancoVecchi
★★★ Intenditore
Messaggi: 579
Iscritto il: 15/03/2023, 15:55
Veicolo: Nissan Leaf e+ Tekna

Re: Come affrontare un viaggio di 630 km con una Leaf 40 kWh?

Messaggio da FrancoVecchi »

In autostrada ci sono tante freetox col chademo, anche sulla strada normale netcharge mi segnala parecchie chademo nel percorso spezia- viterbo...Non vedo difficoltà particolari.
va studiata la posizione delle colonnine, evcalc con degrado batteria del 10% mi da due ricariche necessarie e velocità di minor tempo ricariche comprese 120 Km/h.
Nissan Leaf e+ tekna del 2020 dal 2023
Avatar utente
MauroneRelax
★★★★ Esperto
Messaggi: 1686
Iscritto il: 09/07/2017, 14:36
Località: Brescia
Veicolo: Opel Corsa-e Edition
Contatta:

Re: Come affrontare un viaggio di 630 km con una Leaf 40 kWh?

Messaggio da MauroneRelax »

@Ales83 beh, se consideriamo la potenza necessaria proporzionale al cubo della velocità, 50 kW li useresti a 176 km/h, fino a quella velocità teoricamente prima arrivi e prima riparti anche se devi caricare più energia perché carichi più veloce di quanto consumi, poi si, questa è la teoria, giustamente solo a fermarti e ripartire perdi tempo anche senza contare la carica, e poi dopo la prima carica si scalda e la seconda andrà più lenta. Però neanche passae il messaggio che devi andare piano per forza, quando impari a fare 2 conti riesci anche correre un po’ di più senza troppa ansia..
Avatar utente
pIONiere
★★★★ Esperto
Messaggi: 8347
Iscritto il: 30/05/2018, 12:48
Località: appena oltre il confine nordico dell'impero romano, nelle terre dei teutoni
Veicolo: Skoda Citigoe IV

Re: Come affrontare un viaggio di 630 km con una Leaf 40 kWh?

Messaggio da pIONiere »

Con la Leaf (come anche con la e-up e la e-Golf) d'estate e' meglio non correre perché piu' corri e piu' si riscalda la batteria e inoltre consumi molto di piu' il che significa dover fare piu' ricariche che (se sono ricariche veloci Chademo) riscaldano ancora di piu' la batteria il che poi comporta una riduzione drastica della potenza di ricarica e tempi di ricarica allungati fino a quando la batteria si sarà nuovamente raffreddata (d'estate può metterci anche 24 ore).

Il motto migliore per viaggiare con la Leaf e': chi va piano mantiene la batteria sana e va lontano :)
Peugeot iOn 2016->2020 - Da maggio 2020: Skoda Citigoe iV Style
Ales83
★★★ Intenditore
Messaggi: 448
Iscritto il: 04/09/2020, 12:01
Località: Piemonte
Veicolo: E-up e MINI COUNT SE

Re: Come affrontare un viaggio di 630 km con una Leaf 40 kWh?

Messaggio da Ales83 »

MauroneRelax ha scritto: 14/07/2023, 22:37 @Ales83 beh, se consideriamo la potenza necessaria proporzionale al cubo della velocità, 50 kW li useresti a 176 km/h
Io lascerei stare i cubi e farei un po' più di pratica.... come ti ho già spiegato nel messaggio precedente. Certo che se sei in pista e devi solo rientrare ai box x fare il pieno allora hai ragione tu... ma qui stiamo parlando a un utente alla sua prima esperienza in elettrico e tu invece di cercare di fargli fare meno soste possibile (e quindi meno complicazioni tra app che non si agganciano, cavi che non si staccano, seriali delle colonnine nascosti etc) gli consigli di fare 2 soste in più...
Ma la patente da moderatore in base a cosa viene data?
VW E-Up 2020 - MINI COUNTRYMAN COOPER SE ALL4 - IMPIANTO FTV 2,925 kWp SUNPOWER P3 325Wp + SOLAREDGE 3000 HD WAVE

Avatar utente
marco
★★★★★ Amministratore
Messaggi: 37041
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: Come affrontare un viaggio di 630 km con una Leaf 40 kWh?

Messaggio da marco »

Viaggia piano, ricarica lentamente quando puoi e se puoi viaggia con il fresco, ovvero di notte (o in giornate di brutto tempo): il rapidgate della Leaf, specie in questo periodo torrido, ti potrebbe rallentare di molto la velocità di ricarica.
Opel Corsa-e - Citroën C-Zero - Zero FX 7,2 kWh e 5,7 kWh - FV 4,32 kWp - PdC Mitsubishi Ecodan - e-bike pieghevole Fiido D21 - e-bike Kalkhoff Agattu (dal 2009) - Ninebot One E+ 320 Wh (ex Nissan Leaf 24 kWh)
Avatar utente
Hdi
★★★★ Esperto
Messaggi: 1981
Iscritto il: 21/06/2021, 17:34

Re: Come affrontare un viaggio di 630 km con una Leaf 40 kWh?

Messaggio da Hdi »

Quaxo76 ha scritto: 13/07/2023, 10:58 In autostrada senza condizionatore, autonomia da nuova dichiarata 210 km.
210 km a quale velocità? A 130 non credo proprio con 40kwh, di cui 37 utilizzabili se ricordo bene. Forse a 110 si fanno 200 km ma col condizionatore e a pieno carico non ci scommetterei. Secondo me i 100 all'ora mantenuti con cruise control sono un accettabile compromesso.
Comunque mi par di capire che sul percorso troverai un discreto numero di DC Chademo e molte AC quindi non hai problemi a ricaricare, tenendo conto di quanto ti han già detto su temperatura batteria e preferenza per ricariche AC quando compatibili con la tempistica di viaggio/soste.
Avatar utente
MauroneRelax
★★★★ Esperto
Messaggi: 1686
Iscritto il: 09/07/2017, 14:36
Località: Brescia
Veicolo: Opel Corsa-e Edition
Contatta:

Re: Come affrontare un viaggio di 630 km con una Leaf 40 kWh?

Messaggio da MauroneRelax »

Ales83 ha scritto: 14/07/2023, 23:23 Io lascerei stare i cubi e farei un po' più di pratica....
tu invece di cercare di fargli fare meno soste possibile (e quindi meno complicazioni tra app che non si agganciano, cavi che non si staccano, seriali delle colonnine nascosti etc) gli consigli di fare 2 soste in più...
Mi spiace se tu la sosta di ricarica la vivi così male, il cavo che non si stacca mi è capitato solo una volta, su una A2A nuova, fatta segnalazione e in pochi giorni hanno sistemato, in un viaggio di 630 km probabilmente altri elettrici avranno già usato quelle colonnine ed eventualmente segnalato. E se invece è incastrato perché non usato da tempo e serve una oliata all’attuatore? Stoppi la sessione, la riattivi un’altra volta facendo “ballare” un pochino il connettore nel mentre, così aiuti l’attuatore.

Nei miei consigli comunque gli ho detto di preferire zone dove vicino c’è almeno un’altra colonnina, se per andare a 130 ti trovi costretto ad andare dove c’è una sola, magari per quel tratto vai più piano che arrivi ad una sosta migliore..

Ho anche detto di tenere sempre dei km di scorta sull’ indovinometro, che quando vai a 130 già ti segna meno autonomia, proprio per poter fare un po’ di strada in caso di problemi.

L’utente è consapevole che è il suo primo viaggio, se troverà delle difficoltà se ne farà una ragione, farà esperienza, e se riuscirà a superare le eventuali difficoltà usando un po’ di ingegno senza farsi prendere dal panico, ne uscirà più esperto e meno timoroso.

Viaggio in elettrico dal 2020, ho fatto pratica di quello che consiglio, solitamente faccio diverse soste in più e le faccio volentieri, e se l’utente vuole prendersela con calma, anche se tra una cosa è l’altra perdesse tempo nelle soste è arriverebbe prima a viaggiare a 110 km/h, non è un problema per lui questa volta.

Prima di dare per scontato che io faccio tanta teoria e poca pratica dovresti conoscermi davvero, al lavoro un collega ha avuto come auto aziendale proprio la Leaf 40, la ha tenuta 2 anni e di km ne ha fatti. Una volta hanno mandato un altro collega inesperto fino a Bologna con questa auto e lo ho assistito telefonicamente, e gliene sono capitate di tutti i colori, colonnine gratuite occupate da scrocconi che hanno reso inutili le uscite dall’autostrada, poi non sempre ha ascoltato i miei consigli, aveva 4 ore di lavoro e colonnine AC vicine, ma ha preferito caricare con la shuko, quindi è partito scarico, ha comunque pestato nonostante la leggera pendenza a sfavore e quando ha caricato alla fast non si è fermato all’80%, nonostante avesse già finito di mangiare da un pezzo ed aveva sufficiente autonomia per tornare, è stato comunque li ad aspettare per “abbondare un po’” di avere oltre il 95%, poi ripartito a cannone con sempre leggera pendenza a sfavore (135 km/h).

Dopo neanche mezzoretta, gli è andata in protezione la batteria ma ormai era quasi arrivato.

Lui ha fatto il minimo delle soste, è arrivato, ma non direi che tutto è andato liscio, secondo te l’errore è stato “solo” non essere andato a 110 km/h?

Io ne vedo diversi, 130 km/h non sono solo circa 20 kW se hai pendenza a sfavore, quando una carica Fast scalda la batteria, se andassi oltre 80% dove la resistenza interna delle celle aumenta in modo evidente, anche se permettesse di fare una sosta in meno, peggiorererebbe la situazione,. Magari 4 ore di carica AC invece del carichino avrebbe fatto fatto fare zero soste o più corte, scaldando meno la batteria ed sarebbe potuto andare veloce senza problemi di protezione batteria, specialmente quando la pendenza non era più a sfavore, perché 50 kW di carica scaldano la batteria, ma dovresti andare a 170 per scaldarla allo stesso modo a parità di temperatura di partenza (se fosse già troppo calda, sei spacciato in ogni caso).
Ales83 ha scritto: 14/07/2023, 23:23 Ma la patente da moderatore in base a cosa viene data?
Penso che vengano scelte persone che sono disposte ad aiutare lo staff non tanto in base alla conoscenza elettrica ma soprattutto per la capacità di non prendere sul personale quello che dicono gli altri utenti ma cercare di capire le loro ragioni prima di criticare, screditare e cercare uno scontro, ed anche tirarsi indietro se gli altri membri dello staff non concordano con la propria visione. Insomma serve maturità e spirito giusto.

Se mi esprimessi in questo modo:
come ti ho già spiegato nel messaggio precedente.
Ales83 ha scritto: 14/07/2023, 23:23 Io lascerei stare i cubi e farei un po' più di pratica....
Non credo sarei mai stato scelto come moderatore.

Poi non è detto che un moderatore non sbagli mai, o che non si debba mai scusare.
Se ti avessi giudicato ignorante su un argomento a priori senza conoscerti, e dopo un paio di cordiali argomentazioni mi rendessi conto che mi sono sbagliato, mi sarei scusato, che fossi utente o moderatore.
Ales83
★★★ Intenditore
Messaggi: 448
Iscritto il: 04/09/2020, 12:01
Località: Piemonte
Veicolo: E-up e MINI COUNT SE

Re: Come affrontare un viaggio di 630 km con una Leaf 40 kWh?

Messaggio da Ales83 »

Ma l'emoticon con la mano sulla faccia non c'è?
VW E-Up 2020 - MINI COUNTRYMAN COOPER SE ALL4 - IMPIANTO FTV 2,925 kWp SUNPOWER P3 325Wp + SOLAREDGE 3000 HD WAVE
Carlo
★★★★ Esperto
Messaggi: 3752
Iscritto il: 23/11/2016, 22:33

Re: Come affrontare un viaggio di 630 km con una Leaf 40 kWh?

Messaggio da Carlo »

@Quaxo76 ti porto il mio piccolo contributo per il bel viaggio che stai per fare:
In concessionaria fatti trovare la macchina pronta al 100% e con le gomme belle gonfie, almeno 2.6 bar perché così in autostrada avrai un rotolamento migliore e quindi minor consumo.
Non preoccuparti del consumo del condizionatore, è poco ma se preferisci controllarlo tu stesso vai nella pagina dei consumi istantanei e puoi leggere lì il valore
Immagine.jpg
Immagine.jpg (32.57 KiB) Visto 720 volte
Questa schermata la trovi in MENU-CONSUMI (o qualcosa del genere, non ricordo precisamente.. :oops: :oops: )
Tenendo i 110 km/h il computer di bordo ti farà la stima dei km rimanenti, io però seguirei di più i consigli di ABRP anche se lui ragiona in modo mooolto pessimista, quindi ti farà fare più soste del necessario, ma essendo il tuo primo viaggio in elettrico farei affidamento a lui, avrai poi tempo per conoscere meglio la macchina.
Come ti hanno già consigliato fatti un bel piano prepagato da disattivare una volta finito il mese, in modo da non pagarlo nuovamente. Con quel chilometraggio e ipotizzando un consumo medio di 17 kWh/100km (secondo me consumerai meno ma per sicurezza facciamo così) per fare 650 km servono 110.5 kWh quindi o vai di piano BeCharge 100 da 38€ e quello che manca lo paghi a consumo oppure c'è la BeCharge 250 che costa 90€ ma ne avanzi parecchi a meno che non hai intenzione di ritornare a Torino nell'arco del mese! :lol: :lol: :lol: :lol:
Se mi viene in mente altro ti dico.

Rispondi

Torna a “Raduni e Viaggi”