E' legale immettere in rete prelevando dall'accumulo?

Accumulatori atti ad immagazzinare l'energia e renderla disponibile quando necessario, riducendo al minimo la dipendenza dalla rete elettrica.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
VPP
★★★★ Esperto
Messaggi: 6029
Iscritto il: 31/01/2022, 14:21
Veicolo: Corsa-e

Re: E' legale immettere in rete prelevando dall'accumulo?

Messaggio da VPP »

Perché hai RID e non SSP? Se il motivo è che l'hai fatto col superbonus e non l'hai pagato allora a te conviene di sicuro, se invece l'hai pagato il RID è stata una tua scelta, peraltro sbagliata e incomprensibile.

Con un accumulo per fotovoltaico fai mediamente 200 cicli/anno. I tuoi 9000 cicli quindi li fai in 45 anni. Ammesso che i tuoi conti siano esatti (e non lo sono veramente) sei sicuro che le batterie durino 45 anni? E che tu terrai l'impianto per tutto quel tempo (è una mezza vita)?

Prova a rifare i calcoli con un più realistico orizzonte di 15 anni ovvero 3000 cicli e poi mettici anche un 15-20% di perdite di conversione e considera lo SSP che almeno fino a fine anno c'è e a meno di superbonus (che non c'è più) non ha senso non fare.

L'anno prossimo lo SSP sparisce per i nuovi impianti ma dall'altro lato le detrazioni per l'accumulo scenderanno al 36% e i prezzi contrariamente a quello che qualcuno sostiene non stanno affatto scendendo anzi. Ai prezzi attuali realisticamente non recuperi molto di più della metà del capitale investito (al netto delle detrazioni) ma se la cosa ti fa divertire buon per te. Altri preferiscono divertirsi in altri modi.
Ultima modifica di VPP il 07/06/2024, 11:06, modificato 2 volte in totale.



marcober
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 11374
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: E' legale immettere in rete prelevando dall'accumulo?

Messaggio da marcober »

andbad ha scritto: 06/06/2024, 11:39
Non so però se è previsto, non previsto, vietato o ignorato dal GSE.
credo sia possibile immettere in qualsiasi orario i kwh che sono prodotti dall'impianto FV.
Cioe che non sia possibile reimmettere (all'interno del RID o SSP) dei kwh prelevati da rete

Se non erro per evitare questo, un accumulo lato AC (unico che puo essere anche ricaricato da rete) abbinato ad un FV in RID/SSP , deve avere un suo contatore di "produzione" che sia anche Bidirezionale. E l'accumulo la to AC è considerato come un Generatyore, dunque è una sezione di impianto (l'altra sezione è il FV), che deve fare la sua Tica e appunto deve avere suo contatore. Cosi loro poi suddividono immesso in base a cio che deriva da FV da quello che deriva da prelievo/reimmissione..che non ha diritto a benefici tipo Cusf (dello SSP) o PMG (del RID).

Ma penso tu abbia un accumulo lato DC che non puoi ricaricare da rete...dunque no problem
D'altra parte prelevare pagando Oneri Rete e Sistema, Dispacciamento, accis e iva per poi immettere..credo sia una partita sempre in perdita.
Pere evitare questo dovresti penso attivare una specifica convenzione con GSE, che so che usano le aziende che hanno accumuli su rete per fare servizi di rete, per le quali i kwh prelevati e reimmessi per quanto riguarda oneri e accise sono conteggiati come non prelevati. E per loro IVA è partita di giro. Ma peer privati iva è un costo e non so se comunque tale convenzione è attivabile da privati

Anche in relazione alle CER(altro commento letto sopra)...da tener presente che incentivo CER viene erogato sullo scambiato, dunque si genera in ore solari quando al limite uno con batteria preleva da rete 1 kwh fer che un altro sta immettendo (e che dunque lui valorizza al prezzo basso dele ore solari!). E il kwh prelevato da chi ha la batteria sconta Oneri, accise, iva. Dopo di che se era "in piu rispetto reale fabbisogno e va reimmesso in rete", e lo fa in ore in cui un altro preleva, lo stesso kwh sarebbe reincentivato ancora..anzi, se 2 utenti CER continuano s cambiarsi di continuo energia fra 2 accumuli, per ogni scambio genererebbero incentivi..che ovviamente sarebbe una truffa e dunque penso che di nuovo o hai un accumulo lato DC che non puo caricare da rete, oppure hai contatore su accumulo che evita la truffa.
Mentre se stiamo aprlando solo di traslare nel tempo immissione di un kwh autoprodotto..no problem.
Da notare poi che incentivo va ala CER e non a chi ha fatto il prelievo o l'immissione
FV: 15 kW Sunpower - Riscaldamento: PDC aria acqua ZUBADAN 12 KW
marcober
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 11374
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: E' legale immettere in rete prelevando dall'accumulo?

Messaggio da marcober »

andbad ha scritto: 07/06/2024, 10:03 si dovrebbero fare tra i 5.000 ed i 20.000 cicli
20 mila cicli..a 1 al giorno sono 55 anni
Ma quale batteria ha una garanzia di 20 mila cicli?
Le auto mi pare parlino di 3000 cicli attesi/8 anni
FV: 15 kW Sunpower - Riscaldamento: PDC aria acqua ZUBADAN 12 KW
VPP
★★★★ Esperto
Messaggi: 6029
Iscritto il: 31/01/2022, 14:21
Veicolo: Corsa-e

Re: E' legale immettere in rete prelevando dall'accumulo?

Messaggio da VPP »

@marcober anche gli accumuli lato DC possono caricare da rete. Per esempio lo fanno se la batteria in assenza di produzione FV con l'autoscarica scende sotto la soglia di sicurezza per evitare che si danneggi.

Gli accumuli lato AC non prevedono l'installazione di nessun contatore di produzione dedicato a meno che tu abbia un vecchio Conto Energia. In quel caso deve essere installato un contatore dedicato e le letture corrispondenti inviate al GSE ma solo in quel caso.

Tecnicamente si può fare accumulo da rete ma economicamente non ha nessun senso visto che IVA, accise e oneri vari più le perdite di conversione ti bruciano ampiamente qualsiasi margine puoi avere con una tariffa a fasce dove le differenze fra una fascia e l'altra sono al più di pochi centesimi. L'unico a guadagnarci sarebbe lo stato con IVA e accise.
VPP
★★★★ Esperto
Messaggi: 6029
Iscritto il: 31/01/2022, 14:21
Veicolo: Corsa-e

Re: E' legale immettere in rete prelevando dall'accumulo?

Messaggio da VPP »

marcober ha scritto: 07/06/2024, 11:07 ...
Ma quale batteria ha una garanzia di 20 mila cicli?
Le auto mi pare parlino di 3000 cicli attesi/8 anni
Una garanzia di 160000km/8 anni su un'auto con batteria da 50 kWh ipotizzando un consumo medio di 15 kWh/100km fa solo 480 cicli. Il confronto comunque non ha senso perché una batteria da autotrazione è molto più stressata da correnti sia di carica (in ricarica FAST e in rigenerazione) che di scarica (in marcia) molto più elevate di quelle sopportate da un accumulo fotovoltaico. Questo comporta un'usura mediamente molto maggiore rispetto ad un accumulo per FV che carica e scarica con potenze limitate, tipicamente non più di 1 kW per kWh di capacità (1C) o anche molto meno, soprattutto in impianti domestici dove l'accumulo è limitato dalla potenza nominale dell'inverter tipicamente di pochi kW. Nell'accumulo per FV quello che ti limita è l'invecchiamento calendariale oltre al fatto che anche se le batterie fossero garantite per 30 anni un investimento che se va bene ti ridà il capitale senza nessun guadagno in 30 anni è redditizio solo per chi costruisce/vende/installa l'accumulo e non di certo per chi lo compra.

Avatar utente
andbad
★★★★ Esperto
Messaggi: 2141
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57
Località: Massa (MS)
Veicolo: Nissan Leaf 30kWh

Re: E' legale immettere in rete prelevando dall'accumulo?

Messaggio da andbad »

lucabon ha scritto: 07/06/2024, 10:50 No, sono circa 0,035 €/kWh (6 Euro all'anno), perché devi fare la differenza tra quello che ci guadagni immettendo al prezzo più alto (0.062€/kWh) e quello che ti costa "usare" l'accumulo (0.055€/kWh).
Hai ragione.

VPP ha scritto: 07/06/2024, 11:04 Perché hai RID e non SSP? Se il motivo è che l'hai fatto col superbonus e non l'hai pagato allora a te conviene di sicuro, se invece l'hai pagato il RID è stata una tua scelta, peraltro sbagliata e incomprensibile.

Con un accumulo per fotovoltaico fai mediamente 200 cicli/anno. I tuoi 9000 cicli quindi li fai in 45 anni. Ammesso che i tuoi conti siano esatti (e non lo sono veramente) sei sicuro che le batterie durino 45 anni? E che tu terrai l'impianto per tutto quel tempo (è una mezza vita)?

Prova a rifare i calcoli con un più realistico orizzonte di 15 anni ovvero 3000 cicli e poi mettici anche un 15-20% di perdite di conversione e considera lo SSP che almeno fino a fine anno c'è e a meno di superbonus (che non c'è più) non ha senso non fare.

L'anno prossimo lo SSP sparisce per i nuovi impianti ma dall'altro lato le detrazioni per l'accumulo scenderanno al 36% e i prezzi contrariamente a quello che qualcuno sostiene non stanno affatto scendendo anzi. Ai prezzi attuali realisticamente non recuperi molto di più della metà del capitale investito (al netto delle detrazioni) ma se la cosa ti fa divertire buon per te. Altri preferiscono divertirsi in altri modi.
Ho fatto il superbonus ma considerato quanto effettivamente ho recuperato le ho pagate quella cifra.
Il dato sui cicli è un conto, quanto dura in anni è un altro. Mi spiego: le celle durano (mettiamo) 5000 mila cicli, se faccio un ciclo l'anno, dovrebbero durare 5000 anni, che ovviamente è impossibile.
Se però faccio 500 cicli l'anno, durerà 10 anni.
Quindi ha più senso fare più cicli proprio perché si riduce l'orizzonte temporale di rientro.

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe - Leaf 30kWh 2016
VPP
★★★★ Esperto
Messaggi: 6029
Iscritto il: 31/01/2022, 14:21
Veicolo: Corsa-e

Re: E' legale immettere in rete prelevando dall'accumulo?

Messaggio da VPP »

E come pensi di fare più di 1 ciclo/giorno? Monti l'impianto su un Airbus e voli continuamente verso il sole?

Un accumulo connesso ad un impianto FV fa mediamente 200 cicli/anno, qualcosina di più nel profondo Sud Italia e qualcosina di meno nel "profondo" Nord.

I conti li devi fare con numeri reali ovvero con i cicli che farai realmente nella vita utile prevista dell'accumulo. Se usi numeri totalmente irrealistici allora i conti sono solo fuffa.
marcober
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 11374
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: E' legale immettere in rete prelevando dall'accumulo?

Messaggio da marcober »

VPP ha scritto: 07/06/2024, 11:19

Gli accumuli lato AC non prevedono l'installazione di nessun contatore di produzione dedicato a meno che tu abbia un vecchio Conto Energia. In quel caso deve essere installato un contatore dedicato e le letture corrispondenti inviate al GSE ma solo in quel caso.
No. Leggi sotto GSE cosa dice
Per mantenre incentivo..se meti lato DC devi far diventare Bidirezionale M2 che hai (produzione), per decurtare quella che prelevi da rete e accumuli...se metti la AC, e hai TO o RID coi PMG..nuovo contatore M2 bidirezionale.


L’accesso ovvero il mantenimento degli incentivi nonché dei benefici previsti dai Decreti e dalle Delibere di
riferimento è consentito solo a seguito della corretta installazione e dell’avvenuta attivazione delle idonee
apparecchiature di misura, qualora necessarie ai sensi della deliberazione 574/2012/R/eel e del TIME, atte a
quantificare l’energia prodotta, l’energia immessa in rete nonché quella assorbita e rilasciata da sistemi di
accumulo, come certificato dai gestori di rete. Non sarà possibile pertanto erogare l’incentivo nei periodi per i quali
non dovessero essere disponibili le misure di energia relative ai sistemi di accumulo già connessi. Il GSE si riserva
comunque, nei casi previsti, di adottare specifiche misure per la remunerazione dell’energia elettrica ritirata dal
medesimo GSE ed immessa in rete. A tal riguardo si precisa che:
 nei casi di sistemi di accumulo lato produzione (configurazione 2), qualora le apparecchiature di misura
dell’energia elettrica prodotta siano caratterizzate da misuratori monodirezionali, il responsabile delle
operazioni di installazione e manutenzione delle predette apparecchiature deve procedere, entro la data
di entrata in esercizio del sistema di accumulo, alla loro sostituzione con apparecchiature di misura
bidirezionali conformi al TIME;
 nei casi di sistemi di accumulo post-produzione (configurazione 3), per i soli impianti di produzione che
accedono alle tariffe onnicomprensive e/o che beneficiano dei prezzi minimi garantiti, il responsabile delle
operazioni di installazione e manutenzione delle apparecchiature di misura dell’energia elettrica assorbita
e rilasciata da un sistema di accumulo deve procedere, entro la data di entrata in esercizio del sistema di
accumulo, all’installazione di apparecchiature di misura bidirezionali dell’energia elettrica assorbita e
rilasciata dal sistema di accumulo e, qualora non fossero presenti, all’installazione di apparecchiature di
misura dell’energia prodotta, conformi al TIME.
FV: 15 kW Sunpower - Riscaldamento: PDC aria acqua ZUBADAN 12 KW
Avatar utente
andbad
★★★★ Esperto
Messaggi: 2141
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57
Località: Massa (MS)
Veicolo: Nissan Leaf 30kWh

Re: E' legale immettere in rete prelevando dall'accumulo?

Messaggio da andbad »

marcober ha scritto: 07/06/2024, 11:05 credo sia possibile immettere in qualsiasi orario i kwh che sono prodotti dall'impianto FV.
Cioe che non sia possibile reimmettere (all'interno del RID o SSP) dei kwh prelevati da rete
[...cut...[
Mentre se stiamo aprlando solo di traslare nel tempo immissione di un kwh autoprodotto..no problem.
Da notare poi che incentivo va ala CER e non a chi ha fatto il prelievo o l'immissione
Grazie, chiarissimo. Purtroppo a quanto ho capito non posso fare una comunità energetica perché riguarda solo nuovi impianti da installare, non quelli vecchi (o per lo meno solo in parte).
marcober ha scritto: 07/06/2024, 11:07 20 mila cicli..a 1 al giorno sono 55 anni
Ma quale batteria ha una garanzia di 20 mila cicli?
Le auto mi pare parlino di 3000 cicli attesi/8 anni
Il degrado dipende da vari parametri, ma quelli più importanti sono le correnti di carica/scarica e la DoD.
Le mie sono impostate per non superare una corrente di 0.25C in carica, mentre in scarica raramente supera 0.1C. Un'auto con batteria da 50kWh che carica a 100kWh ha una C di carica di 2, per fare un paragone.
Riguardo il DoD, ho impostato il 60% (90-30) nel periodo che va da marzo a ottobre, perché mi è più che sufficiente (tranne nei giorni bui, dove fa 100-30). I pacchi utilizzati nelle auto hanno un DoD del 90% o giù di lì.

Poi dipende dalla chimica: le LiFePo4 che sono utilizzate per l'accumulo casalingo hanno minor degrado delle Li-Ion che vengono usate nelle auto, anche se anche quest'ultime stanno migrando all'altra chimica (le famose LFP che ha iniziato a montare Tesla sulle Model 3 anni fa).

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe - Leaf 30kWh 2016
marcober
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 11374
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: E' legale immettere in rete prelevando dall'accumulo?

Messaggio da marcober »

andbad ha scritto: 07/06/2024, 11:38
Hai ragione.
Noi ha torto. Per te il costo accumulo è ormai un costo gia sostenuto, che non sparisce o aumenta in base all'uso che farai dell'accumulo..dunque sull'utile MARGINALE non ha alcun impatto il costo FIGURATIVO dell'accumulo (posto poi che come ti dicnono, accumulo si rovinera piu per invecchiamento che per cicli..dunque un uso piu intensivo non cambia la sua prospettiva di vita)
FV: 15 kW Sunpower - Riscaldamento: PDC aria acqua ZUBADAN 12 KW

Rispondi

Torna a “Batterie di Accumulo”