I miei nuovi pneumatici 4 stagioni Corsa-e ricostruiti Rigagomme

Opel Corsa-e è dotate di batteria da 50 kWh sotto il pianale che consente fino a 340 km di autonomia, secondo il nuovo ciclo omologativo WLTP.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
red69
★★★★ Esperto
Messaggi: 4819
Iscritto il: 02/11/2020, 16:09
Località: milano e sicilia
Veicolo: tesla M3LR Twingo

Re: I miei nuovi pneumatici 4 stagioni Corsa-e ricostruiti Rigagomme

Messaggio da red69 »

@Carlo

Si, corretto, le invernali, oltre alle lamelle più pronunciate hanno una mescola al silicio che si scalda. Le prestazioni in frenata ad asfalto freddo sono molto migliori e quei 2-3 metri di differenza possono essere appunto lo spartiacque tra tamponare ed evitare il tamponamento stesso.

Il tutto a prescindere dal discorso neve, che è relativo (in ogni caso le catene in macchina è bene tenerle a prescindere).

Io mi sto regolando così:

1) Tesla -> doppio treno con inversione dal gommista (lo passa l'NLT)
2) Twingo -> solo estive (per ora ho il treno di fabbrica)
3) Panda di mia figlia -> doppio set cerchi/gomme, cambio io


Tesla M3 LR - Twingo Ze Intens - E-bike Lapierre - Ducati Peg Perego - Pista Polistil - Spazzolino Oral B- Electric addicted not obsessed - Guido solo elettrico, ma non sono fissato e ne riconosco gli attuali limiti

DarkAngel00
★★★ Intenditore
Messaggi: 967
Iscritto il: 03/08/2022, 16:57

Re: I miei nuovi pneumatici 4 stagioni Corsa-e ricostruiti Rigagomme

Messaggio da DarkAngel00 »

ginorosi ha scritto: 27/11/2023, 19:35 Leggo le caratteristiche del pneumatico , e mi viene male , secondo loro devo mettere in inverno il lato invernale all'esterno e di estate il contrario
vanno ruotate xkè è la spalla esterna della gomma che in curva si fa carico della tenuta, quindi in inverno deve essere all'esterno, viceversa in estate mettendola internamente è meno soggetta a usura prolungandone la vita.

in ogni caso le 4 stagioni non hanno mai senso secondo me, se vivi dove c'è neve o ghiaccio per 2 mesi l'anno servono le invernali xkè le 4s non tengono, se vivi dove non viene mai neve e raramente vai sotto lo 0 bastano le estive che in qualsiasi giornata (compreso ghiaccio) sono migliori delle 4s

sul discorso ecologico c'è n bel po' da dire, xke esistono 2 metodi per rifare un pneumatico, la ricopertura e la ricostruzione.
la ricopertura si fa incollando un nuovo strato sulla vecchia usurata già con il disegno del battistrada (semplificando di molto) ed è l'unica scelta ecologica xkè i materiali sono riciclati sempre, ma la qualità della gomma è minore idem la durata di fatto gli indici di velocità e carico dell'originale variano in negativo.
la ricostruzione si fa riavvolgendo molti strati di gomma NUOVA sulla carcassa e re-infornando tutto per ricreare il battistrada (semplificando molto) non è per nulla ecologico, la gomma in aggiunta viene dagli stessi processi delle gomme nuove, la qualità della gomma è maggiore di una ricoperta e a seconda della qualità della mescola possono essere identiche all'originale.

noto dalle foto che sono ripetitivi i disegni, cosa che andrebbe evitata sulle EV per ridurre la rumorosità
albo70

Re: I miei nuovi pneumatici 4 stagioni Corsa-e ricostruiti Rigagomme

Messaggio da albo70 »

@DarkAngel00

Imho sarei meno assolutistico, dal tuo messaggio traspare che una estiva è sempre meglio di una 4 stagioni e secondo me non è vero ma dipende dalla marca (una 4S top non è difficile che abbia prestazioni migliori di una LingLon estiva o invernale di primissimo prezzo) dall'età della mescola (una gomma vecchia perde molto delle sue caratteristiche e quindi in alcuni casi sono meglio 4s cambiate ogni 4 anni che il doppio treno fatto durare 8) oltre alle caratteristiche intrinseche del telaio che determino il funzionamento della gomma ecc ...
Avatar utente
pIONiere
★★★★ Esperto
Messaggi: 8551
Iscritto il: 30/05/2018, 12:48
Località: appena oltre il confine nordico dell'impero romano, nelle terre dei teutoni
Veicolo: Skoda Citigoe IV

Re: I miei nuovi pneumatici 4 stagioni Corsa-e ricostruiti Rigagomme

Messaggio da pIONiere »

DarkAngel00 ha scritto: 28/11/2023, 12:07 se vivi dove non viene mai neve e raramente vai sotto lo 0 bastano le estive che in qualsiasi giornata (compreso ghiaccio) sono migliori delle 4s
Questo e' palesemente falso, le estive sotto ai 10 gradi perdono molto in aderenza perché si induriscono, le 4 stagioni sono molto meglio, ma ovviamente il top sono le invernali.
Peugeot iOn 2016->2020 - Da maggio 2020: Skoda Citigoe iV Style
DarkAngel00
★★★ Intenditore
Messaggi: 967
Iscritto il: 03/08/2022, 16:57

Re: I miei nuovi pneumatici 4 stagioni Corsa-e ricostruiti Rigagomme

Messaggio da DarkAngel00 »

@albo70 infatti ho scritto "secondo me"

su una gomma media di 8" di impronta a terra un'invernale è progettata per tutti i 8" una estiva idem, una 4s metà x una stagione e metà per l'opposta, caratteristiche diverse, mescole diverse (se si spingono fino a farle doppia mescola altrimenti è persino peggio).
va da sè che una 4s ha la metà della superfice utile di presa sull'asfalto nella condizione per cui la mescola è progettata, l'altra metà lavora fuori specifiche.

sulla neve una 4s ha solo mezza gomma che può lavorare correttamente mentre l'altra metà si comporterà come un'estiva impataccandosi di neve e diventando liscia che slittando crea quel velo di vetroghiaccio su cui la parte invernale che è già di dimensione ridotta rispotto alla gomma "intera" non potrà più fare presa

in estate la parte invernale che non è progettata per le elevate temperature subirà danni da surriscaldamento portando le prestazioni l'inverno successivo ad essere minori, in più il calore aumenta il consumo e quindi ne riduce la vita utile.

8 anni di gomme sei un criminale. dopo 5 non garantiscono più nemmeno le prestazioni minime

DarkAngel00
★★★ Intenditore
Messaggi: 967
Iscritto il: 03/08/2022, 16:57

Re: I miei nuovi pneumatici 4 stagioni Corsa-e ricostruiti Rigagomme

Messaggio da DarkAngel00 »

pIONiere ha scritto: 28/11/2023, 12:45 Questo e' palesemente falso, le estive sotto ai 10 gradi perdono molto in aderenza perché si induriscono, le 4 stagioni sono molto meglio, ma ovviamente il top sono le invernali.
le michelin primacy 4 garantiscono la tenuta nominale fino a 6° poi cala, ripeto, se vivi dove non vai mai sotto 0 non hai reali cali di prestazioni rispetto a una 4s
Avatar utente
pIONiere
★★★★ Esperto
Messaggi: 8551
Iscritto il: 30/05/2018, 12:48
Località: appena oltre il confine nordico dell'impero romano, nelle terre dei teutoni
Veicolo: Skoda Citigoe IV

Re: I miei nuovi pneumatici 4 stagioni Corsa-e ricostruiti Rigagomme

Messaggio da pIONiere »

Vabbe' le michelin primacy 4 saranno un eccezione, la maggior parte delle gomme estive sotto a 10 gradi perde molto in aderenza.
DarkAngel00 ha scritto:se vivi dove non vai mai sotto 0 non hai reali cali di prestazioni rispetto a una 4s
Ripeto, la differenza c'è eccome, forse di meno con qualche gomma estiva premium come la "primacy 4" ma con la maggior parte si. Negli 8 anni che ho vissuto a Londra dove ho fatto piu' di 120.000 km (e dove le temperature invernali non vanno quasi mai sotto zero) ho sempre tenuto le estive tutto l'anno ma d'inverno sotto i 10 gradi la differenza la notavo eccome, in curva dovevo stare molto piu' attento rispetto all'estate e montavo sempre gomme di marche premium (Michelin, Pirelli, Dunlop, Bridgestone, le ho provate tutte).
Peugeot iOn 2016->2020 - Da maggio 2020: Skoda Citigoe iV Style
albo70

Re: I miei nuovi pneumatici 4 stagioni Corsa-e ricostruiti Rigagomme

Messaggio da albo70 »

DarkAngel00 ha scritto: 28/11/2023, 12:50 8 anni di gomme sei un criminale. dopo 5 non garantiscono più nemmeno le prestazioni minime
Ovviamente non mi sogno neanche di avvicinarmi agli 8 anni ma ce ne sono moltissimi che lo fanno guardando solo l'usura.

Sul resto non voglio convincerti di nulla, solo dire che ci sono molte situazioni dove un pneumatico "fresco" da bosco e da riviera come i 4 stagioni possono fare un buon lavoro comunque, penso a tante macchine leggere con pochi cavalli che circolano in pianura padana e spesso fanno pochissimi km.

Poi ognuno decide per se, sulla mia auto ho il doppio treno , mia mamma che che raramente esce dalla città, guida da "nonna" fa 7/8000 km all'anno con una vettura leggera ha delle 4S di buona qualità che ritengo un discreto compromesso per il suo uso.
Avatar utente
marco
★★★★★ Amministratore
Messaggi: 37493
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: I miei nuovi pneumatici 4 stagioni Corsa-e ricostruiti Rigagomme

Messaggio da marco »

DarkAngel00 ha scritto: 28/11/2023, 12:50 8 anni di gomme sei un criminale
Quelle della C-Zero le ho appena cambiate ed erano ancora le originali (auto del 2015 :lol: )
Opel Corsa-e - Citroën C-Zero - Zero FX 2024 - FV 4,32 kWp - PdC Mitsubishi Ecodan - e-bike pieghevole Fiido D21 - e-bike Kalkhoff Agattu (dal 2009) - Ninebot One E+ 320 Wh - (ex Nissan Leaf 24 kWh, ex Zero FX 2015, ex Zero FX 2018)
pepo154
★★★★ Esperto
Messaggi: 6856
Iscritto il: 19/10/2019, 19:20
Località: Prov di Milano
Veicolo: Corsa-e MY21

Re: I miei nuovi pneumatici 4 stagioni Corsa-e ricostruiti Rigagomme

Messaggio da pepo154 »

DarkAngel00 ha scritto: 28/11/2023, 12:50 su una gomma media di 8" di impronta a terra un'invernale è progettata per tutti i 8" una estiva idem, una 4s metà x una stagione e metà per l'opposta, caratteristiche diverse, mescole diverse (se si spingono fino a farle doppia mescola altrimenti è persino peggio).
va da sè che una 4s ha la metà della superfice utile di presa sull'asfalto nella condizione per cui la mescola è progettata, l'altra metà lavora fuori specifiche.
Ma non è assolutamente vero.
Quelle sono le 4S che si facevano una volta e la fascia bassa di mercato.
Ora le 4S sono totalmente diverse da come le racconti tu.
Cito da un sito a caso:
Il Michelin CrossClimate è lo pneumatico che è riuscito ad ottenere la certificazione invernale 3PMSF (Three-Peak Mountain Snow Flake) grazie alla sua eccellente trazione sulla neve e su altri tipi di fondi invernali. Questo pneumatico è stato pensato per rispondere alle mutevoli condizioni climatiche europee e concentra nello stesso pneumatico tecnologia estiva e invernale, riuscendo così a ottenere delle prestazioni che rientrano nel Michelin Total Performance. Secondo la Michelin, la costruzione unica e il disegno del battistrada sono gli elementi principali che fanno del CrossClimate un eccellente pneumatico. Lo pneumatico possiede due strati principali: il primo strato include il battistrada esterno, mentre il secondo strato, che si trova proprio sotto il primo, minimizza il trasferimento di calore nello pneumatico. La particolare scultura a V del battistrada e le lamelle autobloccanti 3D ad elevate prestazioni gli conferiscono un'eccellente manovrabilità sull'asciutto e migliorano la trazione sulla neve. I tasselli del battistrada a forma di V si ancorano fra loro con tre diversi angoli per offrire un'aderenza ottimizzata con effetto artiglio in condizioni di neve, mentre le lamelle favoriscono la trazione e migliorano le prestazioni dello pneumatico in frenata. La mescola utilizza uno speciale mix di compositi che offrono un'eccellente aderenza sia in estate che in inverno. La mescola incorpora anche un'alta percentuale di silice sotto il battistrada, che contribuisce a ridurre la resistenza al rotolamento dello pneumatico. Lo pneumatico ha ottenuto una "C" nella resistenza al rotolamento ed una "A" nelle prestazioni sul bagnato che gli consentono di vantare un'ottima efficienza nel consumo di carburante. Per quanto riguarda i valori di rumorosità esterna/emissioni di rumore, lo pneumatico ha una sola "onda", il livello migliore, che sta a significare che il livello di rumore è almeno 3dB al di sotto del limite accettato. Tuttavia, nonostante la sua compatibilità 4 stagioni, il CrossClimate non può essere considerato uno pneumatico adatto a tutte le condizioni climatiche. I veicoli da competizione, in particolare, non potranno trovare nel CrossClimate tutti i vantaggi derivanti dal montaggio di pneumatici estivi o invernali. Tuttavia, per i normali veicoli per trasporto passeggeri, il CrossClimate può essere considerato una valida opzione.
E' una sola mescola ma studiata bene.
Ripeto prova una prima marca come le Cross Climate (non voglio sponsorizzare ma sono state le prime di nuova generazione e abbiamo avuto quelle quindi parlo per esperienza personale). Su auto che viaggiano tra Lombardia e Piemonte e su e giù fino a 1200 metri non abbiamo avuto il minimo problema, prestazioni veramente al top.
Soprattutto io guardo anche alle prestazioni sul bagnato perché purtroppo può capitare si stare sotto nubifragi.
Quindi la questione attualmente è che non bisogna essere assolutisti: una 4S di prima marca può essere superiore a una invernale molto scarsa come altri esempi.
Dipende dalla gomma, dalla dimensione e dall'età.

Nel nostro caso abbiamo le 3 auto molto sfruttate (le elettriche) con il doppio treno, mentre una termica poco usata con una 4 stagioni.
Per ora le top provate sono state le Alpin A4, le TS850. Attualmente ho montato delle Falken sulla Corsa (era l'anno del risparmio :lol: ) e sono molto rumorose ma si difendono bene. Però la macchina consuma di più e si sentono.
Sulla Niro invece sono montate delle Kleber (che comunque sono del gruppo Michelin) e sono veramente ottime come silenziosità e confort, sembrano addirittura superiori a quelle di serie sulla Niro. Non ancora provate però su neve (su bagnato nessun problema).
Comunque partendo la mattina presto e percorrendo spesso per primo alcuni tratti di strada in mezzo al nulla mi sento più sicuro con il doppio treno. Il fatto che entrano in temperatura prima, molto prima, mi da maggiore sicurezza in tratti di strada a volte sottezero e con probabile ghiaccio. In effetti anche portate all'estremo mi sono sempre trovato bene. In passato ho anche affrontato tratti innevati con le invernali ed ero magari il primo alle 5 di mattina, da qualche anno nevica meno quindi mi è capitato solo una volta, sinceramente nessun problema andando a una velocità adeguata (non a 100 insomma come fanno alcuni...).
Corsa-e Orange Immagine - Kia e-Niro 64 kWh Gravity Blue Immagine - e-Up White Immagine - Indice tratte autostradali coperte da Free To X

Rispondi

Torna a “Opel Corsa-e”