Moto elettrica in città in mezzo al traffico? Insuperabile!

La Zero FX monta un telaio derivato dai modelli fuoristrada ed è dotata della tecnologia Z-Force® più all'avanguardia.
Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 3641
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Contatta:

Moto elettrica in città in mezzo al traffico? Insuperabile!

Messaggioda marco » 15/01/2018, 11:36

In questo periodo ho un impegno giornaliero ricorrente che mi porta a recarmi tutti i giorni, nell'ora di punta, dalla parte opposta della città dove abito. Visto i tempi stretti per incastrare al meglio con altre faccende, mi muovo con la moto elettrica ed ogni giorno è una soddisfazione per quanto agevolmente (e velocemente) ci si muove nel traffico, fra semafori e rotonde.

Innanzitutto la partenza, dove nonostante la temperatura sia qualche grado appena sopra lo zero, non è necessario alcun riscaldamento al motore: si gira la chiavetta, si dosa l'acceleratore ed il veicolo si mette in movimento.

Ma come si parte? A tutta! Non solo non c'è da scaldarla per nulla, ma da il meglio di se proprio da freddo (a differenza di lunghe tratte ad alta velocità dove invece può avvenire un taglio di potenza per via del surriscaldamento batterie): bisogna solo tenere d'occhio il tachimetro perché ci vuole un attimo a superare il limite di velocità.

Ma cosa vuol dire a tutta? Vuole dire che in un battito di ciglia, ci si trova ai 50km/h, a tutti i semafori, in tutte le rotonde, in tutti i sorpassi: anche qui bisogna stare attenti a non esagerare perché, benché non si impenni grazie ad una erogazione lineare e ad un baricentro avanzato, il pattinamento del posteriore in accelerazione è possibile, specialmente col bagnato e su fondi scivolosi o con gomme non più perfette (e per chi come me viene da una vocazione enduristica, un bornut di tanto in tanto rappresenta un piacere :D )

Qualche giorno fa mi è invece capitato di fare lo stesso tragitto con un classico scooter termico: al di là della puzza che respiravo dalla mia stessa marmitta e che il parabrezza mi ricircolava in faccia, vi sarebbero dei costi superiori di manutenzione, assicurazione, bollo, benzina ecc., ed il tempo di percorrenza è stato circa il doppio (a velocità di punta limitata sempre +o- a quella del codice stradale, in entrambi i casi, ma qui con divertimento assente e rischi maggiori (freni deboli, instabilità, incertezza nei sorpassi ecc.)

Allego una foto di repertorio della mia Zero FX, mia compagna d'avventura da circa un anno sia su asfalto che in fuoristrada.

2017-06-03-19h56m44.jpg
2017-06-03-19h56m44.jpg (1.4 MiB) Visto 857 volte


Credo che non esista un altro mezzo più "veloce" (e divertente) per attraversare una città congestionata dal traffico, almeno su ruote :-)




gargol
Messaggi: 16
Iscritto il: 01/12/2017, 15:34

Re: Moto elettrica in città in mezzo al traffico? Insuperabile!

Messaggioda gargol » 15/01/2018, 22:11

La FX secondo me è l’ideale per le grandi città. Autonomia più che sufficiente, un incredibile agilità (attenzione a farsi prendere la mano), su pavé di Milano galleggia letteralmente. È una goduria andare a lavoro (almeno per il tragitto percorso) :D

gargol
Messaggi: 16
Iscritto il: 01/12/2017, 15:34

Re: Moto elettrica in città in mezzo al traffico? Insuperabile!

Messaggioda gargol » 11/02/2018, 13:54

20180211_105122.jpg
20180211_105122.jpg (1.61 MiB) Visto 40 volte


A tal proposito un 85% di città ad andamento tranquillo ma non eccessivamente lento e un 15% di statali a regime continuo credo che di più sia di abbastanza difficile spremere da questo fantastico mezzo :D



Torna a “Zero FX”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti