Panoramica sui motori elettrici: classificazione ed applicazioni

Per discutere di modelli di cui non esiste ancora una sezione o di problematiche comuni legate a tutte le marche e modelli di automobili elettriche.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
CapRichard
★★★ Intenditore
Messaggi: 533
Iscritto il: 29/06/2020, 20:35
Località: Reggio Nell'Emilia
Veicolo: Megane E-tech Tecno

Re: Panoramica sui motori elettrici: classificazione ed applicazioni

Messaggio da CapRichard »

Ottimo lavoro. Avere le informazioni tutte condensate in un'unico posto è comodissimo. *clap clap clap*
DR_lexus, sei del mestiere? Forse l'hai detto in giro per il forum ma non l'ho colto.



LucaCassioli
★★★★ Esperto
Messaggi: 1114
Iscritto il: 09/09/2017, 19:04

Re: Panoramica sui motori elettrici: classificazione ed applicazioni

Messaggio da LucaCassioli »

L'idea del thread è interessante, ma secondo me ci sono due figure sbagliate:
1) In quella con lo schema di tutti i motori possibili.... non c'è scritto da nessuna parte "brushless", che però è il nocciolo della questione. Capisco che c'è un quadratino rosso con scritto "con spazzole", che richiama ai quadratini bordati di rosso, ma se uno non sa che "brushless" significa "senza spazzole", o non sa proprio cosa siano le spazzole di un motore...

2) Questa figura secondo me è sbagliata, l'ho corretta in questo modo:
Immagine

Cioè quei " cosetti blu a "T" " sono tutt'altro che magneti permanenti: sono fatti a T proprio per trattenere gli avvolgimenti che li rendono elettromagneti! Mentre i magneti permanenti sono sul rotore, perchè visto che ruota e non ha spazzole, non ha modo di contenere circuiti elettrici e quindi elettromagneti (a meno che il rotore stesso non contenga anche la batteria, come su certe bici elettriche).
Avatar utente
Dr_Lexus
★★★ Intenditore
Messaggi: 147
Iscritto il: 16/04/2020, 9:53
Località: DE

Re: Panoramica sui motori elettrici: classificazione ed applicazioni

Messaggio da Dr_Lexus »

LucaCassioli ha scritto:1) In quella con lo schema di tutti i motori possibili.... non c'è scritto da nessuna parte "brushless", che però è il nocciolo della questione. Capisco che c'è un quadratino rosso con scritto "con spazzole", che richiama ai quadratini bordati di rosso, ma se uno non sa che "brushless" significa "senza spazzole", o non sa proprio cosa siano le spazzole di un motore...
Grazie Luca per l'osservazione, nel testo il termine brushless è riportato solo per il motore sincrono a MP mentre è mancante per il motore sincrono a riluttanza ed il motore asincrono a gabbia di scoiattolo (provvedo ad aggiungere). Per quanto riguarda lo schema, invece, non viene indicato in quanto il criterio della classificazione è sulla caratteristiche salienti del motore / principio di funzionamento. Ovviamente ci sono altri modi di classificare i motori elettrici, tuttavia ritengo che questa classificazione sia' piu' logica (insegnata molto spesso nei corsi di macchine elettriche all'università, sebbene semplificata senza i "motori esotici"). Questo è un esempio:
https://slideplayer.com/slide/6063753/2 ... chines.jpg

Infine, avevo mezza idea di usare uno schema direttamente in lingua inglese, tuttavia per evitare complicazioni ho realizzato uno schema in italiano (la traduzione in inglese è comunque riportata nel testo ed è utile per capire da dove vengono gli acronimi).

Mi rendo conto che forse alcuni aspetti sono poco chiari, provvederò con il tempo ad inserire dei link in testa su alcuni aspetti fondamentali.
LucaCassioli ha scritto:2) Questa figura secondo me è sbagliata, l'ho corretta in questo modo:
Certo è errata, le frecce sono un po' traslate dall'autore, non ci avevo fatto caso. Provo a vedere se trovo un'immagine possibilmente 3D migliore e la sostituisco.
Nel testo è invece correttamente descritto dove sono collocati i magneti.

I link alle fonti, se presenti (salvo mia dimenticanza) sotto ogni figura sono per evitare principalmente problemi di copyright visto che in tal caso l'immagine non è mia.
CapRichard ha scritto:DR_lexus, sei del mestiere
Si, ho studiato all'università progettazione di macchine elettriche con supporto dell'analisi ad elementi finiti e da circa 4 anni lavoro a tempo pieno nell'automotive, applicazione ibride ed elettriche. Il mio campo di lavoro sono in particolare i motori sincroni a magneti permanenti, sincroni a riluttanza ed eccitati in c.c..
Avatar utente
Rovert
★★★★ Esperto
Messaggi: 1326
Iscritto il: 28/10/2020, 17:17
Località: 08100
Veicolo: grande punto 279k km

Re: Panoramica sui motori elettrici: classificazione ed applicazioni

Messaggio da Rovert »

Alla tabella che ti hanno suggerito precedentemente, con i pregi e difetti (valori di coppia, potenza e velocità, economia e/o difficoltà costruttive, anche rivolte alla eventuale riparabilità), suggerirei di aggiungere anche le scelte delle case automobilistiche in favore di una o l'altra e perché, se non ti richiederà troppo tempo...
Per esempio mi incuriosisce sapere il principio di funzionamento della Zoe e della twingo, in cui il motore viene usato anche in ricarica. Solo questione di rifasatura?
Bel lavoro, bravissimo
Gianluca. :geek:
Avatar utente
giansty
★★★ Intenditore
Messaggi: 131
Iscritto il: 04/09/2019, 13:28
Località: Bologna
Veicolo: Smart ED

Re: Panoramica sui motori elettrici: classificazione ed applicazioni

Messaggio da giansty »

e a me della Smart ED e EQ che hanno lo stesso motore

Avatar utente
MauroneRelax
★★★★ Esperto
Messaggi: 1629
Iscritto il: 09/07/2017, 14:36
Località: Brescia
Veicolo: Opel Corsa-e Edition
Contatta:

Re: Panoramica sui motori elettrici: classificazione ed applicazioni

Messaggio da MauroneRelax »

Ho trovato un buon riassunto delle ultime tecnologie in questo video.
AleM
Bannato
Messaggi: 151
Iscritto il: 11/04/2021, 10:20
Località: varese

Re: Panoramica sui motori elettrici: classificazione ed applicazioni

Messaggio da AleM »

ma che bello bello questo tema, complimenti all'autore.
xrovert e l'altro che coinvolge zoe: non è prerogativa esclusiva del motore renault di generare elettricità quando quando rallenta l'auto.
e non ha nulla di particolare, anzi.
Avatar utente
Rovert
★★★★ Esperto
Messaggi: 1326
Iscritto il: 28/10/2020, 17:17
Località: 08100
Veicolo: grande punto 279k km

Re: Panoramica sui motori elettrici: classificazione ed applicazioni

Messaggio da Rovert »

AleM ha scritto: xrovert e l'altro che coinvolge zoe: non è prerogativa esclusiva del motore renault di generare elettricità quando quando rallenta l'auto..
No aspetta, cosa hai capito? Ovviamente intendo DURANTE LA RICARICA, ovvero a macchina ferma, spenta. E non in frenata (che lo fanno tutte). La Zoe, la smart e la twingo sono le uniche o poche macchine capaci di carirare a 22kW, proprio grazie a questo stratagemma.
Gianluca. :geek:
AleM
Bannato
Messaggi: 151
Iscritto il: 11/04/2021, 10:20
Località: varese

Re: Panoramica sui motori elettrici: classificazione ed applicazioni

Messaggio da AleM »

A si, figo, ho letto qualcosa su come hanno evitato un caricatore ac22kw vero e proprio utilizzando gli avvolgimenti del rotore. Ma il contro è che hanno una bassa efficenza di carica alle potenze comuni domestiche, e mediocre in generazione cinetica che irremediabilmente determina consumi elevati della EV.
Poteva essere un plus sino a quando non c'erano le DC.
Avatar utente
By_xfile
★★★★ Esperto
Messaggi: 1256
Iscritto il: 11/05/2021, 20:45
Località: Veneto
Veicolo: 500E Action

Re: Panoramica sui motori elettrici: classificazione ed applicazioni

Messaggio da By_xfile »

Post un po' datato ma molto interessante
Grazie per aver condiviso la conoscenza
Fiat 500 Action

Rispondi

Torna a “Auto Elettriche in Generale”