Vi presento il mio Peugeot Partner Elettrico del 2017

L’alimentazione e-Partner è affidata ad una batteria agli ioni di litio da 50 kWh che assicura un’autonomia media fino a 275 km secondo il ciclo WLTP.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Rispondi
fifurnio
★★ Apprendista
Messaggi: 66
Iscritto il: 31/05/2018, 9:37

Vi presento il mio Peugeot Partner Elettrico del 2017

Messaggio da fifurnio »

NE HO APPENA COMPRATA UNA... 2017

ho fatto i primi 500 km con una Partner 5 posti
Diciamo subito una cosa: sono, anzi siamo (anche mia moglie) entusiasti.
Peugeot mi stava già simpatico come marchio, questa l'ho trovata a prezzo di liquidazione e credo di aver fatto un buon affare, nuova a 17000 euro con sensori di parcheggio, monitor da 7 pollici e telecamera posteriore.
Osservazioni varie, perplessità e quesiti irrisolti:
Dunque: lo strumento grande di sinistra dovrebbe essere ne' più ne' meno che un amperometro con lo zero centrale (in gergo si chiama così anche se centrale non è, è più o meno a ore 10) l'amperometro misura la corrente che scorre sui cavi, visto che le batterie lavorano a tensione quasi costante la corrente è indicatore proporzionale di potenza.
Il selettore del cambio: una boiata, una levetta a lato del volante sarebbe stata più comoda, staccare la destra dal volante per innestare la retro su un mezzo simile dove di fatto l'inversione è completamente elettrica non ha molto senso, mi ci sto abituando però.
Attenzione a una cosa: ti fermi per aprire un cancello o scaricare una cosa, hai la chiave inserita, il motore è fermo, la macchina non emette rumore e credi di poter uscire, grave errore, la macchina è sveglia, la marcia inserita, tu scendi e lei se ne va, senza di te, ma vi assicuro che questa la imparate subito...
Gestione della potenza in accelerazione e frenata rigenerativa: perfetti, la capisci subito dopo i primi secondi.
Comfort a bordo: buono, si sente solo il rumore di rotolamento dei pneumatici Energy, ma se vai piano nel traffico cittadino non senti niente, il motore a giri alti e sotto sforzo sibila, poco, e come rumore addirittura mi piace.
Clima (ora è inverno e parlo per quello che so): male, hanno messo un indicatore del consumo per il riscaldamento che suggerisce tout-court di non usarlo, in pratica la autonomia residua stimata in km precipita e arriva anche a dimezzarsi, non va bene e non è nemmeno credibile che con un motore da 35 KW questo sistema a resistenza sul condotto dell'aria ne assorba quasi altrettanti per riscaldare l'abitacolo; ho già deciso di montare un Webasto ad aria sul condotto originale del riscaldamento, il posto nel vano motore c'è, ma spererei di metterlo proprio sul condotto fra il ventilatore originale e il gruppo centrale di distribuzione dell'aria in abitacolo (spero di farcela smontando solo il bauletto portaoggetti destro e il ventilatore originale). Lo so, è una blasfemia, ma questa cosa influisce troppo sui miei tempi di ricarica per non farla, su un Doblò che ho convertito in elettrico consumo 15 lt di gasolio per l'intero inverno, e poi non vorrei che per colpa mia qualche sceicco arabo morisse di fame...
Quadro strumenti: bene, c'è quello che serve, e anche di più: lo strumento che indica il consumo istantaneo di fatto ti dice quello che dice lo strumento "ECON" su tutte le macchine che ce l'anno: se premi poco l'acceleratore consumi meno, quindi se anche non lo guardi...
L'indicatore della autonomia residua e del livello batterie: intanto a batterie cariche i 200 km dichiarati dal costruttore non li ho mai visti (22,5 kw/h di capacità) e non sono nemmeno credibili con una macchina di 16 q.li, vedo 120 km (che a me bastano e avanzano, lo sapevo prima di comprarla) ma visto che al momento ho fatto solo 500 km (con riscaldamento spento eh...) dò a Peugeot il beneficio del dubbio: visto che l'indicatore dell'autonomia residua è di tipo adattativo (legge lo stile di guida e fa una previsione) posso pensare che con uno stile di guida molto calmo si possa arrivare più in là ma il sistema se ne debba accorgere facendo una media statistica con una guida che però non è la mia. In pratica succede che stai andando da un po' e ti segna 50 km, ma a questo punto cali di velocità e accelerazioni (magari per traffico più lento) e il tuo indicatore che segnava 50 inizia ad aumentare fino a 55 e oltre.
Motore; la potenza può sembrare modesta (35 Kw) ma con l'elettrico la grandezza con cui fare meglio i conti è la coppia, e lì l'elettrico è vincente, non vorrei un kw in più per quello che mi serve.
La radio: con il monitor da 7" non esiste la manopola del volume, altra stupidaggine, se devi abbassare il volume o vai sul touch o vai con i comandi al volante, ma sono lenti.
Non ho trovato istruzioni specifiche per la EV, ma solo il libretto d'uso per la Partner normale.

Considerazioni generali: sono contento dell'acquisto, come detto, nell'allegato di Quattroruote di gennaio più della metà delle novità dei vari marchi incorpora un motore elettrico, le autonomie viaggiano dai 3 ai 500 km per le EV pure, devo ancora capire che tipo di celle ho sulla Partner, per ora non mi sogno nemmeno di metterci le mani, ma se in futuro trovassi un pacco con maggior densità di carica da una macchina incidentata potrei fare un pensiero per raddoppiare almeno l'autonomia, visto che queste occupano un volume considerevole in proporzione alla potenza, recuperando il pacco Peugeot per il mio sistema di accumulo in casa.
Pare che Enel e altri stiano per aumentare e di molto il numero di colonnine per la ricarica, ne ho due nel supermercato dove vado di solito, speriamo che facciano presto e che la politica degli stalli riservati e prenotabili continui.
Nel particolare questa macchina si muove normalmente esclusivamente a energia solare, ovvero viene messa in carica solo quando la potenza da fotovoltaico eccede quella assorbita dal charger, questo per principio, ovvio che quando vado in giro non posso "sottilizzare" ma l'idea di muovermi con fonte rinnovabile era il lume di tutte le spese fatte in tal direzione, non so se a qualcun altro possa dare soddisfazione, a me si.
Ultima modifica di fifurnio il 09/01/2020, 17:29, modificato 3 volte in totale.



Avatar utente
pIONiere
★★★★ Esperto
Messaggi: 8147
Iscritto il: 30/05/2018, 12:48
Località: appena oltre il confine nordico dell'impero romano, nelle terre dei teutoni
Veicolo: Skoda Citigoe IV

Re: Vi presento il mio Peugeot Partner Elettrico del 2017

Messaggio da pIONiere »

Complimenti per l'acquisto. :)
fifurnio ha scritto: Motore; la potenza può sembrare modesta (35 Kw) ma con l'elettrico la grandezza con cui fare meglio i conti è la coppia, e lì l'elettrico è vincente, non vorrei un kw in più per quello che mi serve.
Quella e' la potenza continuativa, la potenza di picco e' 49kW.
devo ancora capire che tipo di celle ho sulla Partner
Dovresti avere le LEV75 della Yuasa.
Peugeot iOn 2016->2020 - Da maggio 2020: Skoda Citigoe iV Style
frank
★★★★ Esperto
Messaggi: 4339
Iscritto il: 12/12/2018, 15:18
Località: Nord Milano
Veicolo: Tesla M3 LR 2019

Re: Vi presento il mio Peugeot Partner Elettrico del 2017

Messaggio da frank »

Ti parlo di peugeot Ion e Citroen czero, ma credo che valga anche per il tuo.
L'indicatore di autonomia residua è generalmente pessimista e si basa su l'ultimo tot utilizzo (dove tot ha un valore a noi sconosciuto... :( ).
In molti post lo sentirai per questo familiarmente chiamare "indovinometro" :) .
Il riscaldamento di solito abbatte l'autonomia all'inizio, ma poi si rivela un po' più sparagnino della previsione nella realtà.
L'autonomia dichiara per mia Ion era forse di 150 km. Mai visti. In primavera sono riuscito a vedere l'indovinometro indicare 125 km, quando nei giorni precedenti avevo tenuto una guida conservativa. D'inverno magari partivo con 90km e poi ne facevo anche 100.
In compenso sono stato abbastanza tranquillo che l'autonomia residua è sempre stata rispettata. Sono anche arrivato a casa con 3 km residui senza problemi. Mi bastava avare qualche km in più di quanti me ne indicasse il navigatore per arrivare alla meta.
Tesla Model 3 Long Range AWD 2019. Ex Peugeot ION
Avatar utente
marco
★★★★★ Amministratore
Messaggi: 36467
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: Vi presento il mio Peugeot Partner Elettrico del 2017

Messaggio da marco »

fifurnio ha scritto:NE HO APPENA COMPRATA UNA... 2017
Riesci ad editare il primo post aggiungendo una bella foto della tua auto?
Opel Corsa-e - Citroën C-Zero - Zero FX 7,2 kWh e 5,7 kWh - FV 4,32 kWp - PdC Mitsubishi Ecodan - e-bike pieghevole Fiido D21 - e-bike Kalkhoff Agattu (dal 2009) - Ninebot One E+ 320 Wh (ex Nissan Leaf 24 kWh)
Avatar utente
marco
★★★★★ Amministratore
Messaggi: 36467
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: Vi presento il mio Peugeot Partner Elettrico del 2017

Messaggio da marco »

frank ha scritto:Mi bastava avare qualche km in più di quanti me ne indicasse il navigatore per arrivare alla meta.
Con Power cruise control si estremizza questo ragionamento: Io sono arrivato a casa delle volte con l'autonomia residua indicata dell'auto inferiore di quasi 20 km alla distanza che mi separava dalla meta, eppure sono arrivato lo stesso senza problemi.
Questa avviene perché la previsione me la faceva in autostrada (quindi basandosi sui consumi autostradali a velocità elevate) mentre gli ultimi 10 km erano di strada di città.
Opel Corsa-e - Citroën C-Zero - Zero FX 7,2 kWh e 5,7 kWh - FV 4,32 kWp - PdC Mitsubishi Ecodan - e-bike pieghevole Fiido D21 - e-bike Kalkhoff Agattu (dal 2009) - Ninebot One E+ 320 Wh (ex Nissan Leaf 24 kWh)

fifurnio
★★ Apprendista
Messaggi: 66
Iscritto il: 31/05/2018, 9:37

Re: Vi presento il mio Peugeot Partner Elettrico del 2017

Messaggio da fifurnio »

FOTO
20191224_123326a.jpg
20191224_123326a.jpg (311.37 KiB) Visto 3359 volte
20191129_114440.jpg
20191129_114440.jpg (398.24 KiB) Visto 3359 volte
Fiat doblò convertito in EV Peugeot Partner EV Fotovoltaico con accumulo con moduli Tesla S 5 kw a casa e laboratorio
frank
★★★★ Esperto
Messaggi: 4339
Iscritto il: 12/12/2018, 15:18
Località: Nord Milano
Veicolo: Tesla M3 LR 2019

Re: Vi presento il mio Peugeot Partner Elettrico del 2017

Messaggio da frank »

Bello veramente. Complimenti. Finora avevo visto la versione due posti senza vetri posteriori.
Con tutta la parte elettrica di Mitsubishi sei in una botte di ferro
Tesla Model 3 Long Range AWD 2019. Ex Peugeot ION
Avatar utente
RADIOTECNICA
★★ Apprendista
Messaggi: 25
Iscritto il: 27/08/2019, 15:12
Località: Bibbiena
Veicolo: Berlingo van full el

Re: Vi presento il mio Peugeot Partner Elettrico del 2017

Messaggio da RADIOTECNICA »

Ciao fifurnio, complimenti per il neo acquisto e tanto di cappello per la tua competenza tecnica davvero sbalorditiva :o , questo mi rincuora e spero di poter condividere molte esperienze essendo anch'io, oltre che a un po' smanettone... :D un felice possessore del medesimo mezzo (Berlingo electric del 2017) preso a settembre scorso.

Gianluca
fifurnio
★★ Apprendista
Messaggi: 66
Iscritto il: 31/05/2018, 9:37

Re: Vi presento il mio Peugeot Partner Elettrico del 2017

Messaggio da fifurnio »

HO TROVATO IL LIBRETTO D'USO SPECIFICO
Si evince... che il riscaldamento una volta acceso preleva una potenza per poi diventare meno esoso a mano a mano che l'aria nei condotti si riscalda
Altra cosa: non esiste un sensore di temperatura ventilato come in tutte le auto con clima automatico, la misura della temperatura obiettivo non la fa sull'aria ambiente ma su quella che esce dalle bocchette del gruppo di climatizzazione; in effetti questa risponde prima al comando e così il sistema abbassa un po' prima l'energia che manda al riscaldatore e si risparmia energia, forse.
Ergo: se metto un riscaldatore a gasolio il controllo ad anello dovrebbe disinserire prima il riscaldatore elettrico nel caso lo lasci dov'è
Fiat doblò convertito in EV Peugeot Partner EV Fotovoltaico con accumulo con moduli Tesla S 5 kw a casa e laboratorio
ZEnova
★★★ Intenditore
Messaggi: 588
Iscritto il: 15/03/2021, 8:39
Località: Genova
Veicolo: Twingo ZE

Re: Vi presento il mio Peugeot Partner Elettrico del 2017

Messaggio da ZEnova »

fifurnio ha scritto: 09/01/2020, 15:39 FOTO
è quello in vendita su autoscout?
### ZE per caso ### - :arrow: oggi hai fatto qualcosa per avere un mondo migliore domani? - https://youtube.com/channel/UCbJy21qHwXDwryjpTQMAw5Q

Rispondi

Torna a “Peugeot e-Partner”