Primo viaggio in elettrico Milano-Vicenza con Nissan Ariya

Spazio adibito all'organizzazione, alla segnalazione o descrizione di raduni, flash mob, incontri, viaggi ecc.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Rispondi
domedamo
★★ Apprendista
Messaggi: 20
Iscritto il: 19/03/2024, 15:12
Veicolo: Nissan Ariya

Primo viaggio in elettrico Milano-Vicenza con Nissan Ariya

Messaggio da domedamo »

Vi racconto quello che per me è stato il primo viaggio elettrico "intenso", più di 400km in giornata


Partito alle 7.30 del mattino con il 100% dal box di casa,
Temperatura 10 gradi.
Pioggia abbastanza forte,
la macchina ipotizza 470 Km percorribili.

Durante il tragitto ho fatto 5 km di strade urbane, 10 km circa di statale a velocità ridotta per via del traffico e poi tutta autostrada dalle porte di Milano per arrivare nei pressi di Vicenza.
Meteo pessimo, con velocità mai oltre i limiti ma sempre abbastanza costante.

Arrivato a destinazione, prima di spegnere ecco i dati registrati dopo 2h e 20’:
210 km percorsi con una media di 93 km/h e consumo medio di 24kWh/100km
Batteria rimanente 43% con stima di 171 km ancora da percorrere.
Speravo in una colonnina presso la sede del cliente....ma purtroppo nulla...

Passato il tempo necessario per concludere il lavoro, era ormai tempo di trovare dove ricaricare.
Non volendo buttar via soldi inutilmente cerco una fast nelle vicinanze per portarmi a bordo un 30%,
giusto il necessario per tornare e riallacciare in box con un minimo di sicurezza.

Trovo la mia destinazione:
parcheggio di un centro commerciale.
Inizia a piovere in modo più sostenuto, comunque senza ombrello,con l’agilità di un opossum riesco a collegare la macchina e a rientrarci senza bagnarmi troppo.
E qui arriva il bello….
Appena attaccata a una 150kW dove ero in solitaria e con 6…sei…..SEI stalli disponibili,
neppure il tempo di rientrare per completare alcune mail e dare un senso alla breve attesa….mica arriva un simpaticone che si piazza sulla mia stessa colonnina???
Ma se hai bisogno di compagnia..ma cercala altrove..porcapinetta!
Non avevo voglia di scendere per spostarmi anche e soprattutto per la pioggia.
Risultato: attesa raddoppiata
prelevato 32 kWh in 28 min

mentre la pioggia diminuisce, con un sorriso di cortesia che nascondeva pensieri poco carini… saluto il mio temporaneo coinquilino, sgancio e riparto.

Viaggio di ritorno.
Qui la voglia di tornare a casa e svenire sul divano si faceva sentire. Viaggio a ritmi un po’ più sostenuti e con pioggia ormai finita.
Risultato :
223 km con una media di 99km/h consumo 23,9 kWh/100km
Batteria rimanente 8% con stima di 29 km

Visto il percorso composto praticamente in totalità da autostrada, direi che i numeri non sono malvagi.
In conclusione, tutto bene direi a parte la sosta maggiorata.



Avatar utente
Hdi
★★★★ Esperto
Messaggi: 2082
Iscritto il: 21/06/2021, 17:34

Re: Primo viaggio in elettrico Milano-Vicenza con Nissan Ariya

Messaggio da Hdi »

I consumi mi sembrano ragionevoli per una BEV di quelle dimensioni su un percorso quasi tutto autostrada con pioggia forte e (presumo) riscaldamento attivo.
Considerato che hai iniziato a ricaricare da oltre il 40% fino a (mia stima) circa il 75-80% e con batteria fredda visto che l'auto era rimasta ferma ore, mi sembra che i circa 65 kW di media siano un risultato anch'esso apprezzabile.
lupomar
★★ Apprendista
Messaggi: 96
Iscritto il: 13/03/2018, 18:45
Veicolo: Tesla M3 SR+

Re: Primo viaggio in elettrico Milano-Vicenza con Nissan Ariya

Messaggio da lupomar »

Grazie per aver condiviso il viaggio. Abito a Vicenza e mio figlio studia a Milano, ho fatto già alcune volte la tratta con la mia Tesla M3 Rwd. Finora ho sempre usato gli abbonamenti prepagati Be Charge o Enel X. Ricaricando quindi alle alle innumerevoli colonnine da 22 kW sparse per Milano, sfruttando il fatto che così parcheggio comodo a dove devo andare.
Quando dovevo caricare per strada ho usato le Free to X, che però sono solo nel tratto Lombardo, in Veneto non ce ne sono.
Le prossime volte tornerò ad usare i SUC Tesla perché sono diventati sempre più convenienti e gli abbonamenti prepagati non ci sono più. Peccato perché le FreetoX sono comode, non devi uscire dall'autostrada, anche se sono sempre solo 4 per ogni Autogrill e, non potendole controllare prima, rischi di arrivare e trovarle occupate.

Ultima cosa, ma con la Nissan Ariya non ha il preriscaldamento prima di arrivare a caricare alle DC?
Tesla M3 SR+, MTB Canyon Neuron ON, In azienda: Fotovoltaico 20 Kwp con wallbox Prism Solar trifase, In altri immobili: Fotovoltaico da 7 Kwp con Prism Solar monofase, Fotovoltaico da 5,6 Kwp con wallbox Huawei.
luca PN
★★★ Intenditore
Messaggi: 178
Iscritto il: 23/08/2021, 18:55
Località: Pordenone
Veicolo: Citroen e-C4 Shine

Re: Primo viaggio in elettrico Milano-Vicenza con Nissan Ariya

Messaggio da luca PN »

lupomar ha scritto: .....alle alle innumerevoli colonnine da 22 kW sparse per Milano, sfruttando il fatto che così parcheggio comodo a dove devo andare....
Venerdì scorso sono dovuto andare anche io a Milano per una laurea, e avevo pianificato tutto per bene, salvo il fatto che si sono aggiunti un paio di ospiti molto anziani e, soprattutto al ritorno la sera tardi, non volevo farli attendere oltre il tempo del viaggio per le due/tre soste necessarie (partenza e ritorno da Pordenone), quindi, mio malgrado, abbiamo viaggiato a GPL.
Mi viene da dire "per fortuna", perchè le colonnine in zona Bicocca, che avevo addocchiato e sulle quali avrei contato per la carica durante la "lunga" sosta (tra laurea e rinfresco) erano tutte abusate da termici...

Peccato perchè sarebbe stato il primo vero viaggio extra range e avrebbe potuto rappresentare, per me ovviamente, una esperienza e uno "stress test" importante....

Confermo che il tratto veneto (ma anche quello friulano) della A4 brilla per la carenza di colonnine fast negli autogrill e tutto ció è davvero scoraggiante...
Citroën ë-C4 Shine Natural White
Avatar utente
pIONiere
★★★★ Esperto
Messaggi: 8563
Iscritto il: 30/05/2018, 12:48
Località: appena oltre il confine nordico dell'impero romano, nelle terre dei teutoni
Veicolo: Skoda Citigoe IV

Re: Primo viaggio in elettrico Milano-Vicenza con Nissan Ariya

Messaggio da pIONiere »

Hdi ha scritto: 28/03/2024, 18:50mi sembra che i circa 65 kW di media siano un risultato anch'esso apprezzabile.
Forse ti e' sfuggito che c'era un altro a ricaricare alla stessa colonnina perciò la potenza della colonnina (150kW) era divisa in due, cioè aveva solamente 75 kW a disposizione, perciò calcolare una media non ha senso, con 150 kW disponibili la ricarica sarebbe stata piu' veloce.

@domedamo vedila cosi, questo viaggio ti ha fatto capire i consumi e tempi di ricarica in condizioni avverse, pioggia battente, temperatura quasi invernale e ricarica a potenza ridotta a causa dell'altro che condivideva la tua colonnina.
Nel prossimo viaggio presumibilmente in condizioni migliori potrà solo andare meglio. :)
Peugeot iOn 2016->2020 - Da maggio 2020: Skoda Citigoe iV Style

Avatar utente
Hdi
★★★★ Esperto
Messaggi: 2082
Iscritto il: 21/06/2021, 17:34

Re: Primo viaggio in elettrico Milano-Vicenza con Nissan Ariya

Messaggio da Hdi »

@pIONiere no, non mi è affatto sfuggito che la colonnina era condivisa. Ma in analoghe condizioni di SOC e temperatura batteria alcune BEV, sia pur recenti, ai 65 kW medi mica ci arrivano, non per un limite della colonnina ma dell'auto.
lupomar
★★ Apprendista
Messaggi: 96
Iscritto il: 13/03/2018, 18:45
Veicolo: Tesla M3 SR+

Re: Primo viaggio in elettrico Milano-Vicenza con Nissan Ariya

Messaggio da lupomar »

luca PN ha scritto: 28/03/2024, 21:08 le colonnine in zona Bicocca, che avevo addocchiato e sulle quali avrei contato per la carica durante la "lunga" sosta (tra laurea e rinfresco) erano tutte abusate da termici...
Purtroppo questo è l'altro problema, però io ci vado nei fine settimana e di posti occupati ne trovi, però la maggior parte sono liberi.
Quando si trovano occupati bisogna perdere un po' di tempo e chiamare e aspettare i vigili. :|
Tesla M3 SR+, MTB Canyon Neuron ON, In azienda: Fotovoltaico 20 Kwp con wallbox Prism Solar trifase, In altri immobili: Fotovoltaico da 7 Kwp con Prism Solar monofase, Fotovoltaico da 5,6 Kwp con wallbox Huawei.
Avatar utente
MauroneRelax
★★★★ Esperto
Messaggi: 1719
Iscritto il: 09/07/2017, 14:36
Località: Brescia
Veicolo: Opel Corsa-e Edition
Contatta:

Re: Primo viaggio in elettrico Milano-Vicenza con Nissan Ariya

Messaggio da MauroneRelax »

lupomar ha scritto: 28/03/2024, 19:11 Peccato perché le FreetoX sono comode, non devi uscire dall'autostrada, anche se sono sempre solo 4 per ogni Autogrill e, non potendole controllare prima, rischi di arrivare e trovarle occupate.
IMG_3968.png
IMG_3968.png (149.43 KiB) Visto 638 volte
IMG_3969.png
IMG_3969.png (95.45 KiB) Visto 638 volte
IMG_3970.png
IMG_3970.png (101.39 KiB) Visto 638 volte
domedamo
★★ Apprendista
Messaggi: 20
Iscritto il: 19/03/2024, 15:12
Veicolo: Nissan Ariya

Re: Primo viaggio in elettrico Milano-Vicenza con Nissan Ariya

Messaggio da domedamo »

lupomar ha scritto: 28/03/2024, 19:11 Grazie per aver condiviso il viaggio. ......
Ultima cosa, ma con la Nissan Ariya non ha il preriscaldamento prima di arrivare a caricare alle DC?

non ho impostato la colonnina come destinazione sul navigatore della macchina, ma non mi sembra che facendolo attivi il preriscaldamento durante il percorso .
comunque esiste la funzione manuale per farlo, proverò la prossima volta per capire se parte in automatico.
confermo che la media di ricarica è stata intorno ai 65kW per arrivare appunto a circa il 70%

sempre senza preriscaldamento il giorno successivo ero rimasto " a secco". sarei comunque arrivato a casa, ma non si sa mai... e allora mi son fermato al CC di Paderno Dugnano.
enelX da 300kW partito a caricare con 9% è rimasto fisso sui 122kW fino al 24% quando ho staccato

Rispondi

Torna a “Raduni e Viaggi”