Quale futuro per la Tazzari Zero dopo la cessione ad Artega

Il quadriciclo elettrico a due posti prodotto dall'azienda metalmeccanica italiana Tazzari.
Avatar utente
MfumuMakaba
Messaggi: 16
Iscritto il: 25/06/2019, 17:15

Quale futuro per la Tazzari Zero dopo la cessione ad Artega

Messaggioda MfumuMakaba » 26/06/2019, 14:21

Ne ho vista sfrecciare una proprio ora, veramente carina.
A seguito della cessione ad Artega di Microlino e Zero, quale sarà esattamente il ruolo di Tazzari?




Avatar utente
selidori
Messaggi: 8332
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Quale futuro per la Tazzari Zero dopo la cessione ad Artega

Messaggioda selidori » 26/06/2019, 14:33

Io una tazzari l'ho possieduta.
Diciamo che purtroppo non regge il confronto col resto del mondo.
D'altronde fare un auto da zero non è facile ed anche delle banalità a cui non si era mai pensato diventano problemi.
Ma i ragazzi (ed Erik Tazzari che è umile e sempre disponibile) si fan perdonare tutto perché si vede ci mettono il cuore.
Ultima modifica di selidori il 26/06/2019, 15:39, modificato 1 volta in totale.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi | FAQ

Avatar utente
MfumuMakaba
Messaggi: 16
Iscritto il: 25/06/2019, 17:15

Re: Quale futuro per la Tazzari Zero dopo la cessione ad Artega

Messaggioda MfumuMakaba » 26/06/2019, 14:36

Ho paura che con Artega sparirà tutto in una bolla di sapone...

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 14485
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Quale futuro per la Tazzari Zero dopo la cessione ad Artega

Messaggioda marco » 26/06/2019, 16:12

In teoria se n'è andata la produzione, ma la rete di vendita in Italia dovrebbe rimanere in esclusiva a Tazzari.
Nissan Leaf 24 kWh ( waiting Opel Corsa-e) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

ERIKTAZZ
Messaggi: 2
Iscritto il: 26/06/2019, 17:32
Località: imola
Veicolo: TAZZARI ZERO

Re: Quale futuro per la Tazzari Zero dopo la cessione ad Artega

Messaggioda ERIKTAZZ » 26/06/2019, 17:50

Buongiorno a tutti, mi hanno segnalato questo post su Tazzari ZERO, e come spesso accade, mi piace dare risposte.
Ringrazio Selidori per le belle parole, puntualizzo che le ZERO di oggi non sono minimamente parenti della ZERO che hai avuto, che era il primo modello, presentato nel 2009, e negli EV 10 anni sono un'infinità, quella vettura è fuori produzione dal 2011, era molto spartana e pionieristica, figlia della sua epoca, e della corsa iniziata nel 2006, che si materializzò con la prima citycar al mondo, nata elettrica con tecnologia batterie al litio, in sintesi la tecnologia che poi si è affermata e che è oggi lo standard (seppur con varie varianti di tipologia batterie e relative chimiche).
I veicoli di oggi delal gamma Tazzari EV, in sintesi ZERO JUNIOR e ZERO CITY, sono progetti completamente nuovi (in 10 anni abbiamo fatto 10 evoluzioni / varianti / NUOVI PROGETTI), e sono astronavi nei settori di riferimento (quadricicli elettrici), i motivi sono tanti e ampiamente illustrabili, ma non è il tema di oggi.
Tornando invece all'argomento principale, abbiamo riacquistato i progetti ZERO dall'azienda tedesca, siamo in piena fase riomologativa dei veicoli ZERO CITY e ZERO JUNIOR, ma la linea di produzione e assemblaggio è a Imola, in Italia, e stiamo producendo tutti i giorni e ricevendo nuovi ordini (per il cliente finale, in sintesi, tra l'omologazione precedente e la nuova, non cambia nulla, è un discorso legato al cambio di proprietà dei progetti, che sono appunto tornati a casa (Tazzari)).
Abbiamo fatto questo investimento, di riportare a casa i progetti delle CITYCAR ZERO, che si va ad aggiungere ai nuovi veicoli che stiamo sviluppando a Brand Tazzari EV: ZERO 4 OPENSKY e SUPERZERO IMOLA / SUPERZERO SKY.
Cerco di dare risposte ma essere sintetico, potrei scrivere un libro, ma non voglio tediarvi.
Saluti a tutti e complimenti perchè ancora oggi, nel 2019 D.C., chi ha e guida un'auto elettrica, è comunque un pioniere e una persona "avanti" e di giuste vedute (IMHO).
ET


Avatar utente
MfumuMakaba
Messaggi: 16
Iscritto il: 25/06/2019, 17:15

Re: Quale futuro per la Tazzari Zero dopo la cessione ad Artega

Messaggioda MfumuMakaba » 26/06/2019, 19:49

Grazie della risposta signor Tazzari, mi fa tanto piacere la notizia!
Non crede che sarebbe il caso di fare un annuncio riguardo a questa riacquisizione? :D

Approfitto anche per chiederle di Microlino...chi la sta costruendo attualmente? Voi o Artega?

Avatar utente
selidori
Messaggi: 8332
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Quale futuro per la Tazzari Zero dopo la cessione ad Artega

Messaggioda selidori » 26/06/2019, 20:31

L'avevo detto che era un signore... ;)
più che i complimenti a noi che prendiamo la mobilità elettrica come una passione e possiamo permetterci di mantenerla in passivo (di soldi o tempo) è da lodare quegli imprenditori che portano avanti la causa probabilmente rimettendoci di loro (appunto, soldi & tempo) visto che è abbastanza chiaro che (almeno oggi come oggi) la mobilità elettrica è puro investimento e nessun guadagno per nessuno, ma appunto lungimiranza commerciale e tanta passione.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi | FAQ

pape
Messaggi: 123
Iscritto il: 10/02/2018, 17:22
Località: Bologna

Re: Quale futuro per la Tazzari Zero dopo la cessione ad Artega

Messaggioda pape » 26/06/2019, 22:12

Ho avuto anche io il piacere di incontrarlo, mi sono piaciuti molto sia lui che l'azienda
2013-18 Renault Twizy 80 - 2018-20 Tazzari Zero - 2020 E-Up

ERIKTAZZ
Messaggi: 2
Iscritto il: 26/06/2019, 17:32
Località: imola
Veicolo: TAZZARI ZERO

Re: Quale futuro per la Tazzari Zero dopo la cessione ad Artega

Messaggioda ERIKTAZZ » 27/06/2019, 10:49

Microlino è ora Svizzero/Tedesco, noi rimaniamo a supporto tecnico, ma sta a loro decidere tutto sulla produzione (come/dove/quando).

Riguardo al fatto che l'elettrico sia un business in perdita, dipende da molti fattori, tra i quali la storicità e know how dell'azienda, la dimensione aziendale, target prodotti e il modello di business.

Riguardo al Gruppo Tazzari, nel 2006 quando sono partito era una grande scommessa e sono stati realizzati grandi investimenti da allora a tutt' oggi, posso però affermare con certezza matematica, che nel nostro caso, è stato il business coi numeri decisamente più positivi della storia del Gruppo Tazzari, ad oggi dopo 13 anni di Tazzari EV (56 anni di Gruppo Tazzari).

Forse siamo un unicum, certamente un caso raro, il nostro business è decisamente in attivo grazie alla vendita tecnologia (licenze, progetti, sviluppo progetti per altri Brand)

Le macchine le vendiamo praticamente al costo, non è il nostro modello di business fare utile sui veicoli che vendiamo al pubblico, perchè sarebbe utopistico.

Un prodotto tecnologico, totalmente made in italy, non può essere un prodotto economico e oggi le persone hanno in mente dei target price che neanche Volkswagen ("auto del popolo", azienda automotive numero uno al Mondo) riesce a realizzare.

zeAndrea
Messaggi: 36
Iscritto il: 17/10/2018, 14:16
Località: Monzuno (BO)
Contatta:

Re: Quale futuro per la Tazzari Zero dopo la cessione ad Artega

Messaggioda zeAndrea » 04/07/2019, 9:15

ma è una grandissima notizia! però non è passato nulla o per lo meno non si è capito, ci starebbe un comunicato ufficiale in effetti e anche sui social! :D

io sono Tazzer dall'anno scorso, ho avuto una Twizy per 5 anni, poi ho cambiato residenza e l'autonomia (e il resto dei limiti..) mi hanno costretto a venderla, ho trovato una Tazzari del 2012 messa malissimo ma con l'aiuto del service di Imola e della disponibilità tecnica (davvero apprezzabile che una casa dia ad un privato anche info tecniche) l'ho rimessa in gran forma e in 1 anno ho già fatto quasi 13.000 km tutti di appennino (80km al giorno di salite e tornanti) e praticamente ho abbandonato l'auto che uso oggi solo per i lunghi viaggi o quando nevica! :lol:

Ho conosciuto Erik e parte dello staff appena uscì la formula del noleggio (è stato proprio grazie a quello che ho deciso di prenderne una) e ho visto grande passione, grande motivazione e tante idee, questo già mi è bastato per essere motivato allo stesso modo, infatti ho già convertito anche un altro mio amico anche lui ex Twizy.. sarei un bravissimo commerciale :D

A mio avviso Tazzari e tutta la serie Zero hanno grandi possibilità, però ci sono due limiti principali su cui consiglierei di lavorare ora che avete ripreso in casa il progetto:
1 - l'assistenza, serve creare più service dislocati in giro per l'italia e non solo visto che sono parecchi anche i Tazzer esteri
2 - i quadricicli a conti alla mano, hanno molte più possibilità delle auto elettriche secondo me, soprattutto se usate come faccio io al posto dello scooter per tutti i tragitti casa-lavoro etc che spesso sono la parte predominante delle nostre percorrenze, per questo dovrebbero essere più semplici e ovviamente meno costosi possibile, quindi va benissimo cercare di avere tanti accessori e gadget sulle Zero, ma in termini di vendite pagherebbe forse anche avere dei modelli più nudi e crudi per chi vuole davvero investire in un mezzo da usare tanto, come faccio io

di nuovo fieri di essere Made in Imola allora! :)
Immagine
La mia Tazzari



Torna a “Tazzari Zero”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti