Un viaggio... da incubo: Ioniq non carica alle fast Enel X

Hyundai Ioniq electric ha una batteria da 28 kWh ed un’autonomia di 280 chilometri in ciclo NEDC
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Avatar utente
stefano.cugini
Messaggi: 6
Iscritto il: 11/02/2019, 19:20

Un viaggio... da incubo: Ioniq non carica alle fast Enel X

Messaggioda stefano.cugini » 15/11/2019, 18:01

Volevo scrivere quanto successo settimana scorsa per capire se è successo solo a me e condividere l'esperienza.
Ho acquistato una Ioniq elettrica usata a febbraio e fino a settimana scorsa tutto ok. Nella mia provincia (Bergamo) ci sono un sacco di colonnine e questo rende l'utilizzo quotidiano molto positivo.
In estate siamo andati 2 volte ad Ancona, tutto bene.. Settimana scorsa siamo andati a Torino. Abbiamo ricaricato a Bergamo con A2A, tutto ok come al solito. Abbiamo previsto una sosta a Santhia visto che in zona c'erano 3 colonnine. Arriviamo alla prima, Tesla presso il golf club. Siamo andati lì perché era indicata una CCS oltre a Tesla, ma non l'abbiamo trovata. Andiamo in piazza Aldo Moro e la fast di Enel non va. O meglio, parte la ricarica, ma non carica.
Chiamo il numero verde, facciamo un po' di prove ma nulla. Decidiamo di andare alla terza, qualche km più avanti, ma a metà strada, con la macchina in modalità "tartaruga" chiedo aiuto ad un privato che, gentilissimo, mi fa ricaricare una mezz'oretta. Sono ormai le 9 di sera (siamo partiti da Bergamo alle 17..)
Arriviamo all'altra colonnina, sempre Enel X, problema identico.
Fortunatamente la presa più lenta va e in un paio di ore ricarico i km necessari per arrivare a Torino dove avevo chiesto all'hotel di poter ricaricare durante il weekend in cui la macchina era ferma.
Arriviamo in albergo alle ore 01.30 (dalle 17.00 con una sosta di un'ora per la cena..)
Viaggio di ritorno, ci fermiamo a Rho Sud, stesso problema con Enel X.
Ricarico qualche km mentre mangiamo (arriva nel frattempo una Nissan che deve andare a Brescia e ha problemi con la Cha.de.mo. ma non so come è andata a finire perché sono andato a cena..).
Arriviamo a Bergamo e con A2A alla fast tutto ok...
Ho scritto ad Enel X che mi risponde che è un problema di capacità di carico della mia macchina, cosa che non credo perché nei viaggi lunghi ho sempre usato Enel X in questi mesi... Penso più ad un problema gestionale delle loro colonnine, ma questa è la mia opinione. Lunedì 18.11 avrò il tagliando e proverò a sentire cosa mi dice il tecnico...
Dopo tutto questo, ho due domande:
- È capitato solo a me ???
- Enel X ha una rete vasta e seppur cara, io la ritengo la mia garanzia di poter viaggiare su lunghe tratte. Se succede questo, però, spostarsi diventa difficile. Immaginate se avessi avuto gli stessi problemi ad Ancona. La settimana di vacanze sarebbe trascorsa con i viaggi di andata e ritorno. In caso di emergenza, che si fa? Oltre al carroattrezzi c'è altro ??

Infine, Enel X o altre compagnie, sono tenute in qualche modo a garantire il servizio o una qualche forma di assistenza x le emergenze ??

Grazie a chiunque vorrà rispondere..




mpeluc
Messaggi: 154
Iscritto il: 30/12/2018, 18:59

Re: Un viaggio... da incubo: Ioniq non carica alle fast Enel X

Messaggioda mpeluc » 15/11/2019, 18:59

A mo parere, i fornitori di servizi come EnelX e tutti gli altri, dovrebbero sottostare al garante per l'energia elettrica, quindi se la tua rete di ricarica fa acqua, paghi le penali.
FV 2.94 kWp con inseguitore monoassiale.

Kimera
Messaggi: 3416
Iscritto il: 27/12/2018, 14:30

Re: Un viaggio... da incubo: Ioniq non carica alle fast Enel X

Messaggioda Kimera » 15/11/2019, 21:35

Quello che sto per scrivere prendetelo con le pinze ma, leggendo in giro, mi sembra che altri utenti abbiano avuto problemi a caricare la ioniq con le EnelX, uno addirittura ad una colonnina nei pressi dell'aeroporto di Pisa ma, era una lenta.

Su quelle veloci invece ho letto che le i-Pace hanno difficoltà di compatibilità...
(ex) C-Zero - AFFIDABILISSIMA
(ex) Renault Zoe R240 Intens, 2016
Opel Corsa-e: Amazing! :shock:

Alewhatsup
Messaggi: 517
Iscritto il: 12/07/2019, 18:57
Località: Treviso
Veicolo: Leaf 3.0

Re: Un viaggio... da incubo: Ioniq non carica alle fast Enel X

Messaggioda Alewhatsup » 15/11/2019, 22:12

Kimera ha scritto:Quello che sto per scrivere prendetelo con le pinze ma, leggendo in giro, mi sembra che altri utenti abbiano avuto problemi a caricare la ioniq con le EnelX, uno addirittura ad una colonnina nei pressi dell'aeroporto di Pisa ma, era una lenta.

Su quelle veloci invece ho letto che le i-Pace hanno difficoltà di compatibilità...


Anche io ho letto di diversi problemi con le cariche EnelX->Ioniq
FV 4.35 kWp - Nissan Leaf 3.0 - Riscaldamento e raffreddamento a PDC

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 20294
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: Un viaggio... da incubo: Ioniq non carica alle fast Enel X

Messaggioda marco » 16/11/2019, 8:22

Visto che il problema di compatibilità pare riguardare solo questa auto, ho rinominato e spostato il thread nella sezione corretta

stefano.cugini ha scritto:Lunedì 18.11 avrò il tagliando e proverò a sentire cosa mi dice il tecnico


Spero per te che risolvono con un aggiornamento software, altrimenti è un bel problema in caso di viaggi lunghi.
Opel Corsa-e (ex Nissan Leaf 24 kWh) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


Avatar utente
selidori
Messaggi: 10745
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Un viaggio... da incubo: Ioniq non carica alle fast Enel X

Messaggioda selidori » 16/11/2019, 10:56

Cmq trovo tutto questo scandaloso.
Siamo non più di 30 modelli (a voler essere proprio generosi) di auto elettriche e ci sono questi problemi di incompatibilità.
So che il CCS lascia molto margine di interpretazione ed infatti continuano ad uscirne nuove release, ma bisognerebbe cmq mantenere una certa retrocompatibilità.
Paradossalmente allora meglio chademo, che è gestito da un solo costruttore mondiale.

Tornando al caso specifico, io scriverei anche a HYUNDAI anche se è una battaglia persa, perchè secondo me la colpa è principalmente loro.
Ad ogni modo, di chiunque sia la COLPA, trovo inaccettabile che i costruttori di colonnine non provino ogni release software con tutte le auto in commercio. Dovrebbero avere il parco macchine sempre a disposizione nel laboratorio e provarle sempre tutte. Lo so, è un costo e sbattimento, ma è lo standard del rilascio software. Si fa così, belli!
Se proprio il costo di acquisto di un pezzo per modello, dovrebbero affidarsi a qualche azienda di NLT o meglio alle case madri.
Lo so che sono assolutamente indisponibili per questi test, ma una ENELX, che è ENEL dovrebbe alzare la voce e sputtanare nei suoi comunicati le case che non vogliono collaborare. E magari mettere adesivi ed alert dappertutto che le sue colonnine non sono garantite funzionanti con Hyundai (ed A2A per Jaguar, ed I3 su alcuni costruttori, e Juice per Leaf a 6kW, ecc ecc).
Con adesivi o scritte che passano sui display che li sputtanano, vedi come le case madri si danno una mossa....

Avatar utente
renatoponzzo
Messaggi: 895
Iscritto il: 28/04/2018, 14:18
Veicolo: BH Xenion

Re: Un viaggio... da incubo: Ioniq non carica alle fast Enel X

Messaggioda renatoponzzo » 16/11/2019, 12:38

mpeluc ha scritto:A mo parere, i fornitori di servizi come EnelX e tutti gli altri, dovrebbero sottostare al garante per l'energia elettrica, quindi se la tua rete di ricarica fa acqua, paghi le penali.

giusta considerazione!
l'UE dovrebbe imporre,come accaduto per la carica dei cell,un modello universale per l'europa...

Avatar utente
selidori
Messaggi: 10745
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Un viaggio... da incubo: Ioniq non carica alle fast Enel X

Messaggioda selidori » 16/11/2019, 14:50

renatoponzzo ha scritto:
mpeluc ha scritto:A mo parere, i fornitori di servizi come EnelX e tutti gli altri, dovrebbero sottostare al garante per l'energia elettrica, quindi se la tua rete di ricarica fa acqua, paghi le penali.

giusta considerazione!
l'UE dovrebbe imporre,come accaduto per la carica dei cell,un modello universale per l'europa...
C'e', si chiama CCS ed appunto è obbligatorio per tutti.
Solo che dovrebbe imporre anche che funzioni...

aventuri
Messaggi: 2111
Iscritto il: 11/09/2018, 13:45
Veicolo: eGolf

Re: Un viaggio... da incubo: Ioniq non carica alle fast Enel X

Messaggioda aventuri » 16/11/2019, 17:59

selidori ha scritto:Cmq trovo tutto questo scandaloso.
Siamo non più di 30 modelli (a voler essere proprio generosi) di auto elettriche e ci sono questi problemi di incompatibilità.
So che il CCS lascia molto margine di interpretazione ed infatti continuano ad uscirne nuove release, ma bisognerebbe cmq mantenere una certa retrocompatibilità.
...
Ad ogni modo, di chiunque sia la COLPA, trovo inaccettabile che i costruttori di colonnine non provino ogni release software con tutte le auto in commercio. Dovrebbero avere il parco macchine sempre a disposizione nel laboratorio e provarle sempre tutte. Lo so, è un costo e sbattimento, ma è lo standard del rilascio software. Si fa così, belli!


Qui hai solo ragione, e visti i numeri di "operatori" (tra produttori di colonnine - piuttosto che Enel e soci..) e produttori di EV, dovrebbero fare quelle che in gergo tecnico si chiamano Plug-fest, incontri periodici per test di interoperabilità!

Non conosco il CCS ma usa sempre il CP e PP, quindi avrà una segnalazione simile/retrocompatibile al normale "AC Tipo2" di cui ho già letto "storie strane" di problemi di interoperabilità tra EVSE e EV, e mi riferisco ad una nota tratta da "simpleEvse":

ATTENTION: Among other things, the Simple EVSE is not suitable for driving a Tesla or e-Golf,
as it provides only a positive CP signal (0 to + 12V).
Instead, use the Simple EVSE WB for these vehicles, which also generates a negative CP signal (-12V to + 12V).

Please clarify before buying if your vehicle can handle the Simple EVSE.

For the ZOE, the phase L and the neutral conductor N must be switched simultaneously (eg by a downstream contactor).

Compatibility:

• Nissan Leaf 1 and 2
• Mitsubishi iMiev (Peugeon iOn, Citroen cZero)
• Opel Ampera
eGolf <2016
• Mitsubishi Outlander PHEV
• Citroen Berlingo Electrique
• Smart Electric Drive
• BMW i3
• KIA Niro plug-in hybrid
• and other

The following vehicles are known to be incompatible with Simple EVSE electronics. Use the Simple EVSE WB for this.

• Fiat 500e,
VW eGolf> 2016
• Tesla Model S


Cioè alcuni EV generano una tensione negativa, per altri no..

E mi è sovvenuto che ho letto da qualche parte che la 500e aveva un problema di riconoscimento anche su alcune colonnine pubbliche.. vuoi mai che qualcuno sul CP non fa tutto quanto è richiesto..

Da notare inoltre come questo dica che tra la vecchi eGolf e la nuova il comportamento cambia.. mah!
driving VW eGolf.. so happy and hopeful that i've got VWAG shares too!!
SO BEWARE my opinion on VW, i'm an interested party! :-)

Deen
Messaggi: 3262
Iscritto il: 21/08/2017, 15:17

Re: Un viaggio... da incubo: Ioniq non carica alle fast Enel X

Messaggioda Deen » 16/11/2019, 18:42

Però penso che quelli siano modelli americani...



Torna a “Hyundai Ioniq Electric”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti