Il freddo polare ha bloccato le automobili Tesla in America?

Forum Tesla per discutere della berlina elettrica dal design moderno ed elegante, accelerazioni fulminee, ricarica rapida e guida autonoma avanzata.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Replay
★★★★ Esperto
Messaggi: 2189
Iscritto il: 28/06/2021, 13:15
Località: Novara
Veicolo: Leaf e+ & Twingo ZE

Il freddo polare ha bloccato le automobili Tesla in America?

Messaggio da Replay »

Leggendo l'ultima ora ADNKronos vedo che alle 10.30 appare un titolone "Il freddo estremo blocca le Tesla, decine di auto abbandonate per le strade di Chicago", letto l'articolo di tipo sensazionalistico, provo a capire come raccontano la stessa cosa lato americano. Sembra una notizia confermata canali e testate giornalistiche confermano e filmano SUC pieni di Tesla bloccate per le temperature polari registrate a Chicago tra il 14 ed il 16 Gennaio comprese tra i -20 ed i -18 C°.

Poi leggendo su forum specialistici come qusto ma in terra USA, vedendo youtuber che hanno recensito questa situazione emerge che anche in US non c'è tanta differenza con l'europa:

- Notizie sensazionalistiche confezionate ad arte omettendo dati rilevanti;
- Problema generalizzato dovuto all'infrastruttura di ricarica Tesla che in quelle ore affliggeva anche altre aree "più calde" come il Colorado;
- Crisi della distribuzione elettrica in città anche su stazioni di ricarica non Tesla;
- Impreparazione dei guidatori elettrici locali, molti di quelli che hanno abbandonato l'auto hanno dichiarato che sono entrati al SUC perchè ne conosevano l'ubicazione e non hanno chiesto alle loro auto di predisporsi per una ricarica, con il risultato che una volta collegate la batteria troppo fredda non consentiva la caria veloce lasciandole in standby in pre-riscaldamento o caricando come la presa di casa;
- Auto parcheggiate per strada il cui guidatore la mattina prima del lavoro volevano fare una carica veloce per fare lo spostamento ma la temperatura della batteria non lo consentiva.

Insomma un caos generato dalla congiuntura di più fattori che però viene divulgata in modo distorto e poi ripreso da testate estere come la nostra agenzia ADNKrnos a distanza di 2 gg dagli accadimenti e venduta come una cosa dell'ultima ora (10.30 di oggi 18/01/2024), quando invece è accaduto il Lunedi mattina dopo che molte auto erano rimaste parcheggiate per tutto il week-end perchè a causa della tormenta di raccomandava la popolazione di rimanere in casa.

ADNKronos - Ultima Ora 10.30 del 18/01/2024
ABC 7 Chicago (video)
Fox32 Chicago (video)


Family Full Electric - Twingo ZE e Leaf e+

frank
★★★★ Esperto
Messaggi: 4382
Iscritto il: 12/12/2018, 15:18
Località: Nord Milano
Veicolo: Tesla M3 LR 2019

Re: Il freddo polare ha bloccato le automobili Tesla in America?

Messaggio da frank »

A meno venti in città che non sono attrezzate i problemi si contano a decine
Impianti che saltano, tubature che scoppiano ecc
Nel gennaio 85 ero a Firenze (quando gelò l'Arno).
Ero effettivo all'ospedale militare e salto completamente l'impianto di riscaldamento.
Si dovette dimettere tutti i ricoverati e noi siamo stati due giorni e notti senza riscaldamento.
In camerata due dita di giacchio sui vetri, dentro non fuori..
E per strada era impossibile muoversi a piedi. Ci sarebbero voluti i ramponi.
Insomma, Tesla fa notizia in tutto il mondo,. Qualche decina di fratture arrivare al ER di Chicago no.
Tesla Model 3 Long Range AWD 2019. Ex Peugeot ION
evduck
★★★★ Esperto
Messaggi: 2854
Iscritto il: 25/08/2021, 17:39
Località: Vittorio Veneto (TV)
Veicolo: 500e

Re: Il freddo polare ha bloccato le automobili Tesla in America?

Messaggio da evduck »

Segnalo anche qui che abbiamo ordini dall'America fermi perché non fanno uscire i camion per via delle temperature

A certe temperature purtroppo i mezzi (e non solo appunto) possono avere problemi
500e Passion 8-) - Codice amico BeCharge: 2SIYS1F - Codice amico Carge: CRG537171 - Referral code Bonnet: R34X8M
Replay
★★★★ Esperto
Messaggi: 2189
Iscritto il: 28/06/2021, 13:15
Località: Novara
Veicolo: Leaf e+ & Twingo ZE

Re: Il freddo polare ha bloccato le automobili Tesla in America?

Messaggio da Replay »

L'altro spunto di lettura che ho percepito che anche se la Tesla è molto diffusa in america, anche li vi sono problemi di "adeguamento del guidatore" alla nuova tecnologia. Personalmente se emanassero un avviso "Tempesta Polare" in Italia con temperature polari a -10 (come mi capitò nel 2010 appena arrivato a Novara), non mi verrebbe mai in mente di lasciare l'auto per strada o se lo faccio non penso di caricarla le prime ore della mattina.
Family Full Electric - Twingo ZE e Leaf e+
sl45h
★★★★ Esperto
Messaggi: 3516
Iscritto il: 24/03/2018, 20:37
Località: Udine

Re: Il freddo polare ha bloccato le automobili Tesla in America?

Messaggio da sl45h »

...a -15 in Italia vedresti auto diesel a migliaia ferme a bordo strada... il gasolio "artico" ovvero per stagione invernale viene venduto solo in determinate zone di montagna (e neanche più tanto diffuse) e se temperature oltre i -10 si dovessero presentare in pianura vedremmo le conseguenze sulle termiche, altro che Tesla o bev... in America i gasoloni saranno rimasti a piedi ben più delle Tesla ci scommetto

sl45h
MG4 Electric 64kWh Luxury white - https://thwaitesglacier.org/about/facts - https://youtu.be/MR6-sgRqW0k
dal 2015 in elettrico - ex Twizy (30k km) ex Zoe (28k km) ex Corsa-e (35k km)

Avatar utente
pIONiere
★★★★ Esperto
Messaggi: 8347
Iscritto il: 30/05/2018, 12:48
Località: appena oltre il confine nordico dell'impero romano, nelle terre dei teutoni
Veicolo: Skoda Citigoe IV

Re: Il freddo polare ha bloccato le automobili Tesla in America?

Messaggio da pIONiere »

Replay ha scritto: 18/01/2024, 14:33in Italia con temperature polari a -10 (come mi capitò nel 2010 appena arrivato a Novara), non mi verrebbe mai in mente di lasciare l'auto per strada o se lo faccio non penso di caricarla le prime ore della mattina.
Non ci dovrebbe essere alcun problema, qualche inverno fa ho ricaricato la Citigoe di notte fuori a -18°C (la batteria aveva -12°C in base ai dati letti tramite OBD Amigos) col carichino senza alcun problema e come saprai la Citigoe non ha alcun riscaldamento della batteria.

A quelle temperature bisogna piuttosto evitare le ricariche veloci che non fanno bene alle celle (il BMS sicuramente limiterà la potenza di ricarica ma forse non abbastanza per evitare del tutto danni a lungo termine).

Poi parlando degli USA bisogna sempre tenere in mente che la loro infrastruttura elettrica e' a livello da terzo mondo, non c'è paragone con l'Europa.
Peugeot iOn 2016->2020 - Da maggio 2020: Skoda Citigoe iV Style
Replay
★★★★ Esperto
Messaggi: 2189
Iscritto il: 28/06/2021, 13:15
Località: Novara
Veicolo: Leaf e+ & Twingo ZE

Re: Il freddo polare ha bloccato le automobili Tesla in America?

Messaggio da Replay »

Alle 14.56 rincarano la dose ADNKronos con titolo "Caos' auto elettriche con freddo estremo: ecco perché". Spacciano per notizie fresche, analisi fatte da da una rivista di consumatori americana che ha individuato le cause di quanto è accaduto, come se le ricerche si facessero in 4h.
Ovviamente il contenuto è assolutamente scontato e non fa emergere nulla dei disservizi di Chicago e della rete Tesla, ma l'unico colpevole sembra essere il freddo.

Adnkrono - ultima ora
Family Full Electric - Twingo ZE e Leaf e+
VPP
★★★★ Esperto
Messaggi: 5733
Iscritto il: 31/01/2022, 14:21
Veicolo: Corsa-e

Re: Il freddo polare ha bloccato le automobili Tesla in America?

Messaggio da VPP »

Non dimentichiamo anche che la maggior parte delle case in USA scaldano pure con la corrente (e climatizzano d'estate). Se ci sono ondate sia di freddo che di caldo estremo le loro reti elettriche da terzo mondo vanno facilmente in crisi e questo è verosimile si ripercuoterà anche sulle reti di ricarica (che in USA vogliono dire per forza di cose Tesla).

Aggiungiamo anche che magari i SUC in quelle zone non sono sempre semivuoti o totalmente vuoti come da noi e se la combinazione di freddo più eventuali limitazioni della rete elettrica allungano di 3-4-5 volte i tempi di ricarica si fa presto ad arrivare a congestione totale dei SUC con code di auto che attendono in strada (consumando ulteriormente la batteria per riscaldarsi a quelle temperature). Anche il pre-riscaldamente batteria delle Tesla che è una cosa fantastica funziona solo se sei sicuro di attaccare la macchina entro una manciata di minuti una volta arrivato al SUC. Se arrivato lì devi aspettare 2-3-4 ore la batteria torna di nuovo fredda e hai solo sprecato energia allungando inutilmente i tempi di ricarica.
Replay
★★★★ Esperto
Messaggi: 2189
Iscritto il: 28/06/2021, 13:15
Località: Novara
Veicolo: Leaf e+ & Twingo ZE

Re: Il freddo polare ha bloccato le automobili Tesla in America?

Messaggio da Replay »

pIONiere ha scritto: 18/01/2024, 14:59 Non ci dovrebbe essere alcun problema, qualche inverno fa ho ricaricato la Citigoe di notte fuori a -18°C (la batteria aveva -12°C in base ai dati letti tramite OBD Amigos) col carichino senza alcun problema e come saprai la Citigoe non ha alcun riscaldamento della batteria.
Bisogna vedere che controlli e logiche hanno implementato sulla ION, sulla Leaf c'è un bel riquadrone GIALLO AVVERTIMENTO sul manuale che dice di non lasciare il veicolo parcheggiato in ambienti dove la temperatura sia al di sotto dei -17 C° a meno che non sia collegata ad una fonte di alimentazione. Il riscaldatore incorporato smette di funzionare quando il livello carica scende sotto il 15% e si attiva in questo caso solo quando l'auto è collegata alla rete elettrica. Infine è specificato che entra in funzione quando i sensori rilevano che il pacco batteria è a -17 C° e continua ad operare fino a che il pacco batteria non raggiunge i -10 C°.

Sul manuale Tesla c'è scritto letteralmente:
"Limiti di temperatura
Per ottenere prestazioni a lungo termine ottimali, evitare di esporre la Model 3 a una temperatura ambiente superiore a 60 °C o inferiore a -30 °C per più di 24 ore di seguito."
Family Full Electric - Twingo ZE e Leaf e+
frank
★★★★ Esperto
Messaggi: 4382
Iscritto il: 12/12/2018, 15:18
Località: Nord Milano
Veicolo: Tesla M3 LR 2019

Re: Il freddo polare ha bloccato le automobili Tesla in America?

Messaggio da frank »

@Replay
a quelle temperature, secondo me, anche in meno di 24 ore fai danni, ma non penso alla batterie, anche gli altri materiali rischiano.
Tesla Model 3 Long Range AWD 2019. Ex Peugeot ION

Rispondi

Torna a “Tesla Model 3”