Troubleshooting - possibili guasti della Greengo/Zhidou/Xindayang Icaro

L’unica citycar che nasce esclusivamente elettrica e vanta una dotazione degna di auto più grosse e blasonate.
LucaCassioli
Messaggi: 753
Iscritto il: 09/09/2017, 19:04

Troubleshooting - possibili guasti della Greengo/Zhidou/Xindayang Icaro

Messaggioda LucaCassioli » 07/06/2019, 12:08

Vista la cronica carenza di assistenza per le Icaro in Italia, ecco un elenco di possibili guasti e malfunzionamenti, con possibili soluzioni. Si accettano suggerimenti su altri guasti noti, e soprattutto sulle soluzioni.

1 - Depressurizzazione del servofreno (il pedale del freno "va a vuoto" o "diventa duro")
2 - Mancato raggiungimento stato "ready" all'accensione
3 - Depotenziamento durante la marcia
4 - Batteria da 12V che non mantiene la carica
5 - Lampeggio doppie frecce
6 - Autoradio malfunzionante
7 - I vetri appannati non si sbrinano
8 - Touchscreen del tablet non funzionante
9 - L'auto non va in "ready"
10 - Quando non si accelera, l'auto sembra sempre "in folle"

Di seguito spiegazioni e possibili soluzioni:
1 - Potrebbe dipendere da una guarnizione che non tiene bene, oppure dal sensore di pressione ("pressostato") che funziona male; necessaria officina.

2 - Potrebbe dipendere dalla tensione della batteria ausiliaria troppo bassa: la tensione nominale dev'essere di 12.5-13.0V a macchina spenta, e 14.0-14.5 a macchina accesa; in caso contrario, la corrente necessaria per attivare relè e contattori fa abbassare talmente la tensione da rendere instabile l'elettronica di bordo. Anche la pressione del pedale del freno può innescare la mancata accensione dell'auto, se tale pressione fa partire la pompa del servofreno, che richiede molta corrente. Idem dicasi per ventilazione, riscaldamento, e anche i finestrini, che possono arrivare ad assorbire 10A/700W. Potrebbe anche essere necessario aggiornare il SW del VMS, posizionato davanti ai piedi del passeggero.

3 - Potrebbe dipendere da una differenza eccessiva di tensione tra le celle, che non deve superare 0.3 V; i climi freddi potrebbero accentuare il problema. Una possibile soluzione è sostituire il vecchio BMS-M12 col nuovo BMS-ZD, al costo di 1000,00 euro, o far riprogrammare il vecchio BMS-M12 (se fattibile) al costo di 150,00 euro. Il BMS è posizionato dentro al pacco batterie, del peso di 200 kg e rimuovibile dall'auto solo da personale specializzato. Il BMS sembra non essere fisicamente accessibile dall'interno dell'auto, ma è teoricamente possibile accedervi elettronicamente tramite le "prese volanti" collocate accanto ai piedi del guidatore, in genere "nascoste" dentro la fiancata dell'auto.

4 - Accanto alla scatola dei fusibili sotto allo sterzo è presente uno scatolotto di 5x5cm con un LED: dovrebbe trattarsi del manutentore di carica, che invia una piccola corrente di mantenimento alla batteria da 12V anche quando la macchina è spenta e il DC/DC converter da 1000W è spento. Se il mantenitore non funziona, la batteria da 12V si ricarica solo ad auto accesa, quindi lasciando la macchina parcheggiata per qualche giorno, la tensione di 12V potrebbe scendere troppo per rendere possibile l'avviamento. Uno "starter" per auto a benzina potrebbe permettere l'avviamento.

5 - In determinate situazioni può succedere che, anche a quadro spento, si attivino le 4 frecce di emergenza dell'auto, pilotate da una piccola centralina sotto lo sterzo, indipendente da quella principale comandata da pulsante e telecomando. Cause/spiegazioni ignote.

6 - L'autoradio può avere difficoltà di sintonizzazione. Il cavo dell'antenna, che si inserisce sul retro del "tablet" centrale, può essere danneggiato o non inserito correttamente. Occorre smontare le manopole dell'areazione, la copertura in plastica del tablet e svitare il tablet stesso dai supporti, per accedere al retro. Un'antenna esterna può inoltre migliorare la ricezione (nei primi modelli l'antenna era integrata nel vetro laterale posteriore).

7 - I primi modelli di Icaro (6 kW, A1), non dispongono di aria condizionata e di aspirazione aria esterna, quindi è costantemente attivo il "ricircolo" dell'aria, che impedisce il disappannamento: è necessario aprire i finestrini, o creare prese d'aria aggiuntive nell'abitacolo. E' anche possibile che le tubazioni dell'impianto di areazione dirette al parabrezza si disallineino rispetto ai fori di uscita, limitando il flusso d'aria. Lo si può verificare da sotto il cruscotto.

8 - Cause ignote. Soluzione 1: collegare una pulsantiera esterna al connettore che controlla la manopola del volume. Soluzione 2: riscaldare lo schermo oltre i 25°C. Il costo del tablet sostitutivo, disponibile solo presso la casa madre, è di circa 750,00 euro.

9 - A parte possibili guasti veri e propri, altre cause possono essere: pressione involontaria del pulsante rosso centrale di emergenza, che scollega la batteria di trazione. Spegnere l'auto, alzare il pulsante e riaccendere. Altro caso in cui l'auto non va in "ready" è se si è dimenticato collegato il cavo di ricarica, anche non alimentato.

10 - Non si tratta di un guasto ma di una caratteristica progettuale: sulle Icaro non è presente il "freno motore" o "frenata rigenerativa". Sui modelli equipaggiati con centralina Kelly (A1) è possibile attivarla collegando la centralina a un PC dotato di porta seriale e di apposito SW scaricabile gratuitamente dal sito kellycontroller.com.




Torna a “GreenGo Icaro”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti