addio classe B elettrica

La nuova Classe B Electric Drive è ecologica, bella e divertente da guidare grazie al suo propulsore con batteria agli ioni di litio che garantisce ben 180 CV


Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 8856
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: addio classe B elettrica

Messaggioda marco » 30/01/2018, 11:35

Piuttosto che upgradare vecchi progetti, investono direttamente sui nuovi, e forse è giusto o meglio così. In questo campo la tecnologia corre moto più che in altri.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

manfre73
Messaggi: 47
Iscritto il: 26/01/2018, 12:10

Re: addio classe B elettrica

Messaggioda manfre73 » 30/01/2018, 11:42

si , le elettriche devono nascere elettriche...altrimenti sono più gli "accrocchi" che le innovazioni...

manfre73
Messaggi: 47
Iscritto il: 26/01/2018, 12:10

Re: addio classe B elettrica

Messaggioda manfre73 » 08/06/2018, 10:25

resto molto interessato a questo modello, ne ho trovata una praticamente nuova a poco più di 20'000 €. mi turba che sia già fuori produzione. ma per via di spazio a bordo (siamo in 5) trovo sia la soluzione più comoda. qualcuno ha qualche informazione/recensione in più su questo modello?

andbad
Messaggi: 908
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57

Re: addio classe B elettrica

Messaggioda andbad » 08/06/2018, 10:52

Le auto elettriche devono essere maggiormente ottimizzate: già solo il fatto di fare spazio alle batterie nel pianale impone una progettazione ad-hoc del telaio. I jap (e Tesla) l'hanno capito, tutti gli altri meno.
Inoltre l'aerodinamica non può essere la stessa: in una ICE un CX un po' meno efficiente può cambiare qualche centinaio di metri al litro, in una elettrica qualche decina di KM di autonomia.
L'economia nella progettazione non si fa prendendo un'auto a combustione ed adattandoci il motore elettrico, ma sviluppando una piattaforma ad-hoc ed adattandola a varie carrozzerie (vedi Nissan con Leaf e NV, o la joint-venture di Citroen, Peugeot e Mitsubishi.
Quindi non verserò lacrime per questo addio :)

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control


Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 1650
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf 24kwh
Contatta:

Re: addio classe B elettrica

Messaggioda gianni.ga » 08/06/2018, 11:09

non c'è l'NV termico?
Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.

andbad
Messaggi: 908
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57

Re: addio classe B elettrica

Messaggioda andbad » 08/06/2018, 11:14

gianni.ga ha scritto:non c'è l'NV termico?


Il 2000, che io sappia è costruito sul pianale della Leaf.
Il 200 è un'altro mezzo, esclusivamente termico.

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control

Avatar utente
selidori
Messaggi: 4678
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: addio classe B elettrica

Messaggioda selidori » 08/06/2018, 18:36

Però a vedersi sono veramente identici, l'ENV200 ed il N200:
https://www.nissan.it/veicoli/veicoli-nuovi/nv200.html

Io però non sono così daccordo con le macchine debbano esclusivamente elettriche o termiche, visto che una delle accuse è che le elettriche sono brutte.
Inoltre non si condividono gli accessori e questo è un problema sia per il produttore (ad esempio un infotainment dedicato e fatto da zero) che per il cliente (le spazzole tergi solo per zoe, costo del ricambio altissimo e non clone cinese!).
E poi io sono dell'opinione che il cliente finale è RE è deve poter scegliere tutto: se vuole anche che l'auto sia irriconoscibile deve essere accontentato.
Inoltre l'auto ad hoc da zero crea dei buchi di catalogo: ad esempio sono tutte citycar o berline, mancano SW o SUV essendo auto fatte da zero ed ancora non sono disponibili.

Infine... non è che anche se è leggera, aerodinamica ed efficiente una termica gli faccia male... (e si fanno anche più agilmente confronti sui consumi).
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 8856
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: addio classe B elettrica

Messaggioda marco » 08/06/2018, 19:11

selidori ha scritto:Io però non sono così daccordo con le macchine debbano esclusivamente elettriche o termiche, visto che una delle accuse è che le elettriche sono brutte.


Un buon esempio su questo discorso è la Ioniq: fin da subito presentata sia in versione termica, ibrida ed elettrica... e in quest'ultima versione risultata essere l'auto più efficiente di tutte la-ioniq-auto-elettrica-piu-efficiente-d-europa-t2805.html
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
Fabio_Galletti
Messaggi: 591
Iscritto il: 01/12/2017, 15:30
Località: Riva Valdobbia (VC)
Contatta:

Re: addio classe B elettrica

Messaggioda Fabio_Galletti » 08/06/2018, 20:37

selidori ha scritto:io però non sono così daccordo con le macchine debbano esclusivamente elettriche o termiche

Infatti. È questione di ordine.
Per dire, ai tempi la Grande Punto FIAT nacque con un telaio già ragionato in prospettiva per l'epoca.
Ora la Grande Punto sta per sparire ma il telaio continua a essere prodotto in Turchia - Il FIAT Fiorino/ FIAT Qubo/ Peugeot Beeper/ Citroën Nemo sono un telaio Punto.

Allo stesso modo, la Ioniq è un capostipite: dimostrati i limiti di infilare un motore elettrico in un telaio termico (la Classe B, o il mio onesto Partner) e la spesa di creare un telaio/modello solo elettrico, la soluzione sta in in nuovo telaio creato da zero per reggere più modelli, termici ed elettrici, auto e furgone.
Fabio Galletti, ferramenta http://www.allacerorosso.it
Furgone Peugeot Partner 22kWh aziendale.



Torna a “Mercedes-Benz Classe B Electric Drive”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti