E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche?

Per discutere di modelli di cui non esiste ancora una sezione o di problematiche comuni legate a tutte le marche e modelli di automobili elettriche.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Avatar utente
marco
★★★★★ Amministratore
Messaggi: 36460
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche?

Messaggio da marco »

Sono ad aprire un dibattito "pacifico" su un argomento abbastanza spinoso e divisivo pare, almeno da quanto visto in altre discussioni simili: avevamo infatti già dibattuto anni fa su questioni simili qui > quanto-e-corretto-utilizzare-cavo-3a-se ... 8-180.html o anche qui > cavo-monofase-32a-tipo2-per-zoe-ha-senso-t12469.html e di recente qui > scelta-caricatore-7kw-o-11kw-pro-e-contro-t36030.html

NB: invito tutti i partecipante alla moderazione, evitiamo scontri fra noi. Scopo di questa discussione è capire quale sia la giusta strada da seguire, se c'è un problema e nel caso come risolverlo. La coperta infatti è corta, le colonnine non sono molte e quelle poche che ci sono ognuno vorrebbe usarle come gli fa più comodo e pagando il meno possibile. Arrivo quindi al punto: parliamo delle classiche quick da 22 kW, in cui le auto possono ricaricare a seconda del OBC in dotazione a 3,3 kW, 3,7 kW, 7,4 kW, 11 kW ed infine 22 kW, e fin qui tutto bene e normale.

La questione è incentrata su quando troviamo un proprietario di auto con caricatore da 22 kW (lo uso giusto come esempio estremo) che con qualche stratagemma (che non so qui a riportare) mette l'auto in carica a soli 3,7 kW, perché gli fa comodo lasciare l'auto li tutto il giorno piuttosto che spostarla qualche ora dopo, o ricaricare prima in DC e poi metterla in un parcheggio a pagamento. Gli esempi possono essere infiniti, più o mento estremi, ma fino a che punto è corretto tenere questo comportamento?

Lato automobilista con auto in carica magari è giusto, non ha bisogno di ricaricare velocemente e gli fa comodo parcheggiare a lungo spendendo meno di ricarica e parcheggio.
Lato automobilista che invece cerca una colonnina libera e non la trova però? E lato gestore che si trova con una colonnina da 22 kW potenziali che ne eroga tutto il giorno 3?

Ecco, io "credo" che se cominciamo tutti a ragionare come il primo esempio, se non abbiamo un problema adesso che siamo quattro gatti lo avremo comunque a breve.


Opel Corsa-e - Citroën C-Zero - Zero FX 7,2 kWh e 5,7 kWh - FV 4,32 kWp - PdC Mitsubishi Ecodan - e-bike pieghevole Fiido D21 - e-bike Kalkhoff Agattu (dal 2009) - Ninebot One E+ 320 Wh (ex Nissan Leaf 24 kWh)

robertocr
★★★★ Esperto
Messaggi: 2425
Iscritto il: 31/08/2019, 13:17
Località: Ferrara

Re: E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche?

Messaggio da robertocr »

mi permetto di aggiungere un punto:
E' corretto vendere auto elettriche ed ibride con OBC da 3,0 a 7,4 kW, costringendo i proprietari ad occupare una colonnina da 22 kW?
FV 5.2 kW + batteria LGChem + PDC + Ebike - Tesla Model Y LR "Gigetta" total black
Avatar utente
pIONiere
★★★★ Esperto
Messaggi: 8146
Iscritto il: 30/05/2018, 12:48
Località: appena oltre il confine nordico dell'impero romano, nelle terre dei teutoni
Veicolo: Skoda Citigoe IV

Re: E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche?

Messaggio da pIONiere »

L'Italia e' una della nazioni con il miglior rapporto colonnine per auto elettriche, perciò non vedo proprio quale sarebbe il problema, la maggior parte delle colonnine sono sempre libere. Semmai c'è una sottoutilizzazione delle colonnine, non una scarsità.

Il problema semmai si pone nei centri delle grosse città e per quanto ne so li la sosta di solito e' già limitata a 2 ore o 4 ore. In altre parole, li dove e' necessario il problema e' già stato risolto, questa discussione per me non ha senso.
Peugeot iOn 2016->2020 - Da maggio 2020: Skoda Citigoe iV Style
DarkAngel00
★★★ Intenditore
Messaggi: 761
Iscritto il: 03/08/2022, 16:57

Re: E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche?

Messaggio da DarkAngel00 »

secondo me le colonnine AC hanno lo scopo utile nel lasciare l'auto parcheggiata a lungo, se è necessario ripartire in fretta e ricaricare veloce ci sono le fast.
quindi tornando alle AC, dal momento che parcheggio l'auto è evidente che non ho necessità di carica rapida in tempi brevi (IMHO) quindi il tempo che so che andrò a "spendere" per le mie comodità lo adeguo alla carica dell'auto. non commetto nessun "abuso" la colonnina la sto sfruttando nel limite che mi è concesso (dall'auto o dal software o dal cavo non importa) e sto pagando per il servizio.

@robertocr
è un discorso senza senso, allora tutte le auto dovrebbero avere, ad esempio, le stesse dimensioni? (non sia mai che una smart occupi un posto dove può stare un ram)
Avatar utente
Hdi
★★★★ Esperto
Messaggi: 1853
Iscritto il: 21/06/2021, 17:34

Re: E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche?

Messaggio da Hdi »

Mia risposta al quesito di Marco: NO. Le colonnine AC (ma anche DC) servono per ricaricare, sono un servizio all'utenza. Quindi è corretto ricaricare alla massima velocità concessa dal OBC e poi lasciarle libere. Punto.
Mia risposta al quesito di robertocr: SI. Comunque per le batterie delle plugin, solitamente sui 10-15 kWh, una ricarica a 7 kW somiglia, come velocità relativa, a una ricarica a 22kW per una BEV da 40-50 kWh.

caccolone
★★ Apprendista
Messaggi: 86
Iscritto il: 12/12/2023, 17:26

Re: E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche?

Messaggio da caccolone »

Domanda interessante e se tutti manterrano toni pacati penso che possa portare ad una bella discussione.

Io ritengo che,al momento attuale, non sia corretto abbassare la potenza di ricarica per tre motivi:

A) le colonnine non sono parcheggi ma strutture per dare un servizio
B) chi installa le colonnine si aspetta una remunerazione e se abbassiamo la potenza tale remunerazione con le tariffe attuali basate sull'erogato si riduce in proporzione
C) Occupandole piu' a lungo del dovuto si impedisce ad altri di caricare

Sento spesso dire che devono essere installate piu' colonnine ma se poi riduciamo artatamente la potenza di prelievo allunghiamo il tempo di rientro per i gestori e di conseguenza riduciamo gli investimenti.

Detto questo, al momento ci sono moltissime colonnine AC (anche DC IMHO ma è un altro discorso) sotto o per nulla utilizzate dove forse un uso a potenza ridotta potrebbe avere un senso ma ovviamente è troppo difficile da normare.

Sul fatto che escano vetture con caratteristiche tecniche limitate lo trovo normale anche per la rapida evoluzione in corso e per le abitudini di ognuno
Med Ellis
★★★ Intenditore
Messaggi: 716
Iscritto il: 09/07/2019, 22:41
Località: Milano
Veicolo: '19 Tesla Model3 SR+

Re: E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche?

Messaggio da Med Ellis »

Per le AC, penso sia giusto abbassare la velocità di ricarica per far coincidere al meglio le esigenze della macchina e quelle del guidatore (nei limiti imposti da cds, regolamenti comunali e regole dei providers).
Poi con quello che costano oggi mi aspetterei anche un servizio di autolavaggio automatico incluso nella ricarica, altro che caricare la macchina il più velocemente possibile e andare a spostarla non appena finisce... :D :D
2019 Tesla Model3 SR+ -- FV 4.69kWp
Avatar utente
ninnolo.soffiatore
★★★ Intenditore
Messaggi: 463
Iscritto il: 07/09/2021, 10:11
Località: Siena
Veicolo: Volkswagen ID.3 Tour

Re: E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche?

Messaggio da ninnolo.soffiatore »

Dipende dal contesto.
Se ricarichi in un paesino dove hanno installato 4 punti di ricarica perennemente deserti, non vedo il problema.
Altro discorso in luoghi congestionati, ma se non si violano norme esistenti dipende tutto dall'utilizzatore.
Personalmente sono per il rispetto delle norme, altrimenti potrebbe diventare un far west.
Se dovesse presentarsi un problema di congestione delle colonnine, bisognerà adeguare le regole.
Se le cose belle sono quelle che durano poco, perché l'Amore è eterno? - Volkswagen ID.3 PRO S Tour + PDC
Avatar utente
Paul The Rock
★★★★ Esperto
Messaggi: 2754
Iscritto il: 04/03/2019, 22:07
Località: Varese
Veicolo: Kona 64kWh XPrime

Re: E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche?

Messaggio da Paul The Rock »

Io sono dell'idea che le colonnine e la relativa potenza andrebbero messe anche in base al loro posizionamento.
Mi spiego meglio: parcheggio di una stazione o di interscambio di mezzi pubblici: tantissime colonnine bassa potenza (max 3 kW) per permettere a chi ci parcheggia tutto il giorno per andare a lavoro di caricare. Idem lo stesso in parcheggi a supporto di città turistiche (es. parcheggio esterno per turisti di una città).
Bye Bye - Paul The Rock - Running on Hyundai Kona Electric MY18 64kWh XPrime powered at home by MyEnergi Zappi 2 7,2kW 32A
mpeluc
★★★ Intenditore
Messaggi: 328
Iscritto il: 30/12/2018, 18:59

Re: E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche?

Messaggio da mpeluc »

Non reputo eticamente corretto abbassare la potenza di ricarica alle quick pubbliche.
Questo perché, come già detto più sopra, se l'investimento di chi ha installato colonnine rende poco non sarà incentivato a fare manutenzione e quindi diverrebbero inutilizzabili (come se ce ne fosse il bisogno).

Ora, se io fossi il gestore della colonnina farei in questo modo:
Se la potenza erogata è intorno ai 22kW applicherei la tariffa base, man mano che la potenza assorbita scende, oltre alla tariffa base applicherei una tariffa a tempo tanto più costosa quanto più la potenza assorbita sarà bassa.

Qualche utente potrebbe dire che non è colpa sua se l'OBC è scarso e questo è parzialmente vero, però se il proprietario del veicolo avesse scelto con accuratezza il caricatore o un modello d'auto con un caricatore performante avrebbe ridotto automaticamente i costi di ricarica e il tempo di permanenza presso la colonnina.

Se ci pensate bene Tesla fa già qualcosa di simile se non sbaglio, disincentiva le ricariche oltre l'80% se ci sono poche colonnine libere, i gestori potrebbero prendere spunto, se la colonnina è sempre libera si paga il prezzo base, se ambedue le prese sono occupate si paga anche la tariffa a tempo inversamente proporzionale alla potenza assorbita.

Inoltre la domanda andrebbe a mio parere riformulata in:
E' corretto abbassare potenza ricarica auto su quick pubbliche sapendo che hai fatto un investimento cospicuo nella società che ha installato le colonnine?
FV 2.94 kWp con inseguitore monoassiale.

Rispondi

Torna a “Auto Elettriche in Generale”