Perché batterie d'accumulo a parità di kWh costano più di EV?

Accumulatori atti ad immagazzinare l'energia e renderla disponibile quando necessario, riducendo al minimo la dipendenza dalla rete elettrica.
Avatar utente
selidori
Messaggi: 9821
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Perché batterie d'accumulo a parità di kWh costano più di EV?

Messaggioda selidori » 11/10/2020, 9:05

marcober ha scritto:Ellapeppa che complicazione...ma invece semplicemente aumentare le accise sul consumo elettrico? ad esempio sul consumo elettrico sopra 2700 kwh anno dal contatore domestico?
Sulle colonnine pubbliche..ancora piu facile..
Si, certo, ho fatto solo degli esempi di come si possano implementare costi sulla mobilità con ricarica elettrica. Siccome qualcuno pone dei dubbi su come realizzare tale tassazione, ho citato alcune idee, tu altre, ma come detto non trovo assolutamente difficile implementare nuove tasse.

Ricordiamoci che proprio su questo ci fu la famosa citazione (che come tutte le citazioni magari non sono vere ma sono sempre divertenti):
Michael Faraday ha scritto:A cosa serve? Non saprei, ma è assai probabile che in futuro ci metterete una tassa sopra!

Infine, tutto giusto il ragionamento di mandaro sul pippone dello stato e dei servizi, solo che speravo che la mobilità elettrica diminuisse anche alcuni costi (come quelli sanitari) ma sono coinvolti così tanti campi (nelle società di oggi) che alla fine un bilancio è difficile a farsi.
Andando ancora controcorrente io vorrei addirittura che si, le auto elettriche venissero tassate, non in quando ad elettriche ma in quanto ad AUTO e cioè mobilità privata, un lusso che non possiamo più permetterci con le popolazioni (e congestioni, ma anche materiali) di oggi, quindi nel mio idealismo dovrebbero essere tassate ma non per scopi fiscali ma per scopi SOCIALI. Ma questo genererebbe un ulteriore buco, non solo perche diminuirebbero i consumi energetici (se ad esempio si usano di più i mezzi pubblici o quelli muscolari ma perchè in generale girerebbe meno l'economia, avendo meno auto private (meno autostrade, meno autogrill, meno navigatori, meno mobilità ecc ecc))


AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi | FAQ


Avatar utente
Corrado5834
Messaggi: 250
Iscritto il: 15/01/2020, 7:16
Località: Viterbo
Veicolo: Nissan Leaf 24 kwh
Contatta:

Re: Perché batterie d'accumulo a parità di kWh costano più di EV?

Messaggioda Corrado5834 » 11/10/2020, 9:11

mandaro,
grazie.

mandaro ha scritto:E comunque è abbastanza normale, direi persino... umano, che nel discutere si passi, seguendo il filo del discorso, da un argomento a un altro per poi magari tornare all'argomento di partenza. Non succede forse sempre così nella vita reale?


Anche perchè le risposte sono state date, da me, da kathy, da selidori ... forse che l'OP non le ha gradite?

mandaro ha scritto:Ad essere innaturale, caso mai, è proprio la pretesa, tipica dei "forum" in rete con le loro esigenze di catalogazione e suddivisione


E qui si apre un'altro canestro di vermi, è NON stiamo affatto andando off-topic.
Abbiamo visto spesso, anche da parte dell'OP, i famosi confronti tra elettriche e termiche, volti a dimostrare la convenienza, blah blah blah
Ma che senso hanno se la sfida è truccata sin dall'inizio?
Se una delle due è vessata fino al 70% nei suoi principali costi di esercizio e l'altra ha un'accisa che non arriva al 5%?
Che senso hanno se il confronto è drogato da incentivi che vanno in un senso privilegiato?

Avatar utente
selidori
Messaggi: 9821
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Perché batterie d'accumulo a parità di kWh costano più di EV?

Messaggioda selidori » 11/10/2020, 9:21

Corrado5834 ha scritto:Ma che senso hanno se la sfida è truccata sin dall'inizio?
Se una delle due è vessata fino al 70% nei suoi principali costi di esercizio e l'altra ha un'accisa che non arriva al 5%?
Che senso hanno se il confronto è drogato da incentivi che vanno in un senso privilegiato?
Infatti io sostengo sempre le elettriche per la superiorità (presunta od effettiva) TECNICA e mai economica/finanziaria.
Perchè appunto nel confronto con i termici, uno è drogato da tassazione di oltre il 50% e l'altra con econicentivi.
Sopratutto poi il discorso di "no bollo, parcheggio, entri in ZTL" è una di quelle cose che proprio non cito mai perchè sono regole dell'uomo e come tale potrebbero cambiare domattina, addirittura ridisegnarle proprio per rendere sconveniente la mobilità elettrica (e nella mia provocazione persino diventare retroattive!).
Mentre sull'energia al km nessuna legge potrà mai modificare tali valori.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi | FAQ

mandaro
Messaggi: 582
Iscritto il: 24/10/2019, 9:59

Re: Perché batterie d'accumulo a parità di kWh costano più di EV?

Messaggioda mandaro » 11/10/2020, 19:03

selidori ha scritto: ... non solo perché diminuirebbero i consumi energetici (se ad esempio si usano di più i mezzi pubblici o quelli muscolari ma perché in generale girerebbe meno l'economia, avendo meno auto private (meno autostrade, meno autogrill, meno navigatori, meno mobilità ecc ecc))

Presumo che la "botta" più grande e pesante riguarderebbe gli innumerevoli redditi e posti di lavoro che la mobilità privata alimenta.
Forse il cambiamento più verosimile cui si può oggettivamente aspirare consiste non tanto nelle eliminazioni quanto nelle riduzioni, oltre che nella gradualità, che già da sola può costituire a mio avviso un ottimo... ammortizzatore. Tanto più brusco è un cambiamento in peggio (o, per lo meno, percepito inizialmente come tale), tanto meno esso diventa digeribile; specie quando coinvolge contemporaneamente colossali quantità di persone.

Per quanto riguarda i confronti "promozionali" tra elettriche e termiche, anch'io tendo a mettere in secondo (o terzo o quarto...) piano quelli basati sugli aspetti puramente monetari, che sono appunto assai volubili specie quando le differenze sono palesemente dovute a "forzature" commerciali o fiscali di vario genere. Non nego affatto che le convenienze monetarie esistano e che possano produrre tangibili effetti sui portafogli di chi si trova nelle condizioni di giovarsene, ma non le considero affatto prioritarie quando si tratta di valutare la sostanza di un prodotto rispetto ad un altro. Mi intrigano molto di più le differenze di natura tecnologica, energetica, progettuale, costruttiva. Ricordo che tanti anni fa chi criticava la mia preferenza per i motori diesel mi diceva spesso "prima o poi la convenienza sparirà perché il gasolio arriverà a costare come la benzina". Quei discorsi non mi toccavano più di tanto perché quelli che per me erano (e sono, nel confronto con il motore a benzina) i pregi del motore diesel NON avevano a che fare con il prezzo del gasolio (che peraltro rimase conveniente molto più a lungo del previsto) ma con il maggiore rendimento energetico, i consumi nettamente inferiori, la "tranquilla" robustezza dei motori (di allora), la spinta ai bassi regimi e così via. Tutte cose che anche la mia anziana berlina a 220mila km conserva intatte, con i suoi 20-21km al litro nonostante superi i 4.5 metri e la tonnellata e mezza.

Applico lo stesso metodo, già da almeno dieci anni, anche nel fare confronti tra auto termiche ed elettriche, considerando queste ultime nettamente superiori non solo sul fronte di quelle caratteristiche che mi facevano preferire il diesel (nell'elettrico oltremodo amplificate, specie se parliamo di veicoli progettati all'insegna della semplicità) ma anche su quello ecologico.
Proprio in considerazione di tale intrinseca superiorità non condivido l'approccio di chi nel promuovere l'auto elettrica si produce puntualmente in più o meno velate derisioni o invettive nei confronti di chi acquista e adopera auto termiche, come se l'auto elettrica non avesse le spalle sufficientemente larghe da poter farsi strada per suo conto, contando solo sui propri meriti e senza bisogno di... sgomitare.
Mi vengono sempre in mente coloro che non riescono a parlare bene di un sistema operativo senza in qualche modo denigrare gli utenti degli altri, oppure quelli che per "difendere" una certa marca di telefoni o televisori ecc. devono per forza parlare male delle marche concorrenti e dei relativi acquirenti e così via.



Torna a “Batterie di Accumulo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti